Audi A6 AllRoad Quattro: prova su strada

Provata su strada la nuova station wagon 4x4 di Audi che conferma tutte le sue buone qualità. In più sono stati migliorati i consumi grazie ad una struttura più leggera, allo Start&Stop ed al recupero dell'energia

 

Audi A6 AllRoad Quattro: per qualsiasi tipo di strada e di terreno
La terza generazione di Audi A6 AllRoad Quattro (la seconda è stata commercializzata in Italia in 5 mila esemplari, ovvero il 15% della gamma A6) guadagna qualche millimetro: 6 in lunghezza (4,94 metri), 36 in larghezza (1,898) e 13 in altezza (1,474). Nonostante dimensioni aggiornate, il modello vanta ora una resistenza aerodinamica nettamente migliore rispetto alla versione cui subentrerà. Il coefficiente è sceso a 0,31 Cx, ad esempio con un rivestimento del sottoscocca che convoglia l’aria in maniera mirata, esattamente come accade nel vano motore, dove il flusso “procede in modo ottimale e senza turbolenze”.

Audi A6 AllRoad in alluminio consuma il 20% in meno
Per renderla più razionale nelle prestazioni, gli ingegneri hanno lavorato anche sulla carrozzeria di A6 AllRoad, realizzata ispirandosi alla filosofia dell’ultraleggero tanto che questo metallo incide per quasi il 20%. La sola scocca pesa il 15% in meno rispetto ad una analoga in acciaio. Sono costruiti in alluminio il telaio ausiliare dietro la plancia, la cappelliera, la traversa nel bagagliaio, i parafanghi anteriori, le portiere, il cofano del vano motore e il cofano bagagliaio sono in alluminio. La combinazione degli interventi sull’aerodinamica, sui pesi e sui motori conduce ad una riduzione media dei consumi complessivi nell’ordine del 20%, nonostante un aumento della potenza.

18 Foto

Quattro motori da 3 litri su Audi A6 AllRoad
I motori di Audi A6 AllRoad sono quattro 6 cilindri (3 Tdi ed un Tfsi), tutti da 3 litri e tutti Euro5, anche se è già previsto il debutto di un Tdi a norma Euro6. Si tratta di unità sovralimentate ad iniezione diretta abbinate a sistemi come lo Start&Stop, quello per il recupero dell’energia e quello, ancora più innovativo, per la gestione dell’energia termica.
I tre rivisitati motori a gasolio (alleggeriti di circa 200 chili) hanno potenze da 204, 245 e 313 cavalli. Il primo è quello più parco nei consumi ed è accreditato di 6,1 litri/100 km (159 grammi di CO2), ma sarà il secondo quello più venduto: da solo assorbirà oltre la metà delle richieste con i suoi quasi 15,9 chilometri per litro di percorrenza nel ciclo misto (165 grammi). A breve avrà un “gemello” di analoga potenza ma con emissioni abbattute per anticipare l’entrata in vigore della norma antinquinamento Euro6.
Il terzo propulsore è l’impressionante biturbo da 313 CV abbinato al cambio tiptronic a 8 rapporti (gli altri montano un S tronic a 7 velocità) che vale un’accelerazione da 5,6 secondi da 0 a 100 all’ora e consumi nel misto di 6,7 litri (176 grammi). Il potenziato benzina Tfsi da 2.995 centimetri cubici arriva a 310 cavalli (440 Nm di coppia) e “vola” ai cento con partenza da fermo in meno di 6 secondi (5,9) con un limitatore di velocità che non va oltre la soglia dei 250 orari. I consumi dichiarati sono di 8,9 litri ogni 100 chilometri nel combinato (206 grammi).

2,5 tonnellate di capacità di traino per la A6 AllRoad
Con un bagagliaio la cui capacità oscilla fra i 565 litri con i sedili in posizione standard ed i 1.680 con gli schienali abbattuti, A6 AllRoad dispone già di spazi tranquillizzanti: la larghezza di carico è di poco più di un metro e l’altezza dal suolo di 624 millimetri (quasi due metri di lunghezza al massimo delle potenzialità). Tuttavia, a questi si somma anche un traino fino a 2,5 tonnellate. E se il rimorchio sbanda, scatta l’Esp per la stabilizzazione elettronica. Audi ha previsto la solita ampia offerta di accessori che include diversi elementi per trasportare attrezzature sportive ed il tempo libero, dai supporti per il trasporto sul tetto alla griglia divisoria. A completamento degli allestimenti c’è pure il vano passante per il divano posteriore completo di sacca da sci estraibile e un set di fissaggio.

Prezzi di Audi A6 AllRoad
La vettura dei quatto anelli per “arrivare anche là dove l’asfalto finisce” arriva nei concessionari nel giugno 2012. Il listino parte dai 58.900 euro del Tdi da 204 cavalli. La versione più gettonata, quella da 245 cavalli, ne costa mille in più. Per il biturbo da 313 l’assegno da staccare è di 64.500 euro, mentre per l’unico benzina il prezzo è di 61.600 euro.

Audi A6 AllRoad su strada
Nel soggiorno viaggiante di Audi A6 AllRoad (per la quale è disponibile una tinta esclusiva, il marrone Giava) si entra comodamente. Si sta seduti altrettanto comodamente ovunque, tranne nel posto centrale posteriore, più “nominale” che altro per via della consolle centrale e della durezza del bracciolo inserito nello schienale. Eccellenti anche l’insonorizzazione per un comfort a bordo praticamente senza compromessi. La strumentazione è chiara e disposta in modo razionale. Prese le misure a questo modello, si sistemano specchietti, volante e sedili. Questi ultimi, di serie, sono regolabili solo manualmente.
Le maggiori emozioni, naturalmente, A6 AllRoad le regala con il motore acceso.
Ovviamente la differenza tra il Tdi da 245 e l’unità biturbo da 313 cavalli (che propone anche un cambio Tiptronic a 8 rapporti con Dsp e programma sportivo) si avverte immediatamente. La seconda è esplosiva, con un rombo artificiale marcato e gratificante, con cambiate immediate e morbidissime. Oltrepassare i cento all’ora non comporta alcuno sforzo. Solo qualcuno in più ne richiede il superamento dei duecento: a bordo la silenziosità resta estrema. La stabilità è assoluta: il volante, un po’ come con certi tipi di tonno, si tiene con un grissino.
Ma il test più significativo nelle strade attorno a Neckersulm, non troppo lontano da Stoccarda, è per la versione intermedia, quella che maggiormente interessa il mercato italiano. La velocità massima è di 236 orari che, però, non si raggiungono perché l’autostrada (senza limiti) è un po’ trafficata. Lo spunto è buono: l’assetto regolare, peraltro modulabile (e anche personalizzabile) a seconda delle esigenze.
Impossibile, come sempre, verificare la corrispondenza dei consumi dichiarati perché la tendenza è quella di dare gas. Soprattutto sui tratti più sinuosi delle strade di campagna: impeccabile la tenuta di strada, senza beccheggi né ro
Lo sterzo è preciso, senza ritardi. E così anche l’impianto frenante, che risponde bene. Innesti veloci anche per il cambio S Tronic.
Al volante è difficile non restare soddisfatti di Audi A6 AllRoad. Dal distributore, considerato come invoglia a guidare, è un altro discorso.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/audi-a6-allroad-quattro-prova-su-strada_52744/

Provale con Infomotori

Per valutare bene una vettura bisogna sempre provarla prima di comprarla!


Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis



X
X