Auto, sicurezza e risparmio passano anche dalle gomme

Tutto ciò che dovete sapere sugli pneumatici dalla sicurezza ai costi, con consigli pratici su come risparmiare senza rischi ed in quale modo accertarsi dello stato di funzionamento ottimale.

Sulla sicurezza non si scherza e non si risparmia, soprattutto alla guida: sembra una frase scontata, eppure pare che agli italiani il messaggio non riesce a entrare in testa. L’ultima conferma – e l’ultimo allarme – arriva dalla diciassettesima edizione di Vacanze Sicure, che ancora una volta ha inchiodato le responsabilità degli automobilisti del nostro Paese, molto “leggeri” soprattutto sulle irregolarità che riguardano gli pneumatici.

Gli pneumatici, un dispositivo di sicurezza

Nonostante le gomme siano il primo – e l’unico – punto di contatto tra il veicolo e il suolo, e pertanto anche il prioritario dispositivo di sicurezza attiva su cui si può contare quando si è alla guida, in Italia il livello di irregolarità e veri e propri illeciti continua a essere troppo elevato. In base alle indagini condotte dalla Polizia Stradale e ai risultati elaborati dal Politecnico di Torino, infatti, un’auto su sei nel nostro Paese circola con pneumatici inadeguati.

Le irregolarità degli automobilisti italiani


Gli errori possibili in questo ambito sono vari: si va dal danneggiamento evidente a un livello troppo alto di usura (le gomme lisce), passando per prodotti non omologati o per gli pneumatici non omogenei sull’asse (ovvero differenti per dimensione e modello, ad esempio), fino al più grande paradosso: guidare in piena estate con pneumatici invernali.

In estate con gli pneumatici invernali!

Proprio su quest’ultimo aspetto si concentra la critica dei responsabili di Assogomma e Federpneus, le associazioni che da ormai da oltre tre lustri promuovono questa campagna di sensibilizzazione, che ricordano come la guida con gomme pensate per offrire prestazioni ottimali con le temperature basse sia un rischio per la sicurezza, innanzitutto per gli effetti sugli spazi di frenata, che inevitabilmente si allungano.

Le conseguenze e gli incidenti

Non meno dure sono state le parole di Giuseppe Bisogno, direttore del servizio Polizia Stradale, che in una nota ufficiale ha stigmatizzato il comportamento degli automobilisti italiani, spiegando che bisogna intervenire anche su questi aspetti per “invertire l’attuale tendenza dell’incidentalità stradale con esito mortale”: nonostante l’introduzione del reato di omicidio stradale, nel primo semestre del 2017 “il numero degli incidenti con deceduti è aumentato del 4,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e quello delle vittime ancora di più, con un incremento del 7,4%”. Secondo Bisogno, “pneumatici in perfetta efficienza sono una condizione fondamentale per la sicurezza del nostro viaggio”.

Gomme nuove, meno spesa


Un corollario preciso del messaggio che abbiamo riportato all’inizio dell’articolo. E pensando all’altro aspetto di quella frase – ovvero il rimando al risparmio e alla spesa – non bisogna pensare che l’acquisto di un nuovo treno di gomme sia uno “spreco” non giustificato: non solo le coperture più moderne offrono tecnologie più performanti e maggiori garanzia, ma a ben vedere i produttori sono anche intervenuti per limitare il consumo di carburante.

La relazione tra pneumatici e carburante

Gli ultimi studi rivelano infatti che c’è una correlazione diretta tra gomme e carburante, che riguarda due aspetti: il gonfiaggio e la cosiddetta resistenza al rotolamento. Gomme sgonfie fanno muovere l’auto in maniera meno uniforme, mentre l’altro fattore riguarda l’energia consumata nella deformazione provocata dall’attrito tra pneumatico e asfalto. In termini pratici, si stima che la resistenza al rotolamento degli pneumatici possa arrivare a rappresentare fino al 20 per cento del consumo di carburante della vettura.

Spender meno comprando online

Insomma, cambiare gomme può essere un’opzione vantaggiosa e strategica per risparmiare, e la spesa può essere ridotta imparando a conoscere marchi “alternativi” ai brand premium, senza però rinunciare a caratteristiche prestazionali di buon livello. Oggi, grazie al Web e a rivenditori online come Euroimport Pneumatici, è più facile entrare in contatto con questi produttori forse meno noti, ma non meno sicuri e di qualità: un esempio arriva dalla Francia, dove la stessa Michelin è anche proprietaria degli pneumatici Kleber, proponendo con questo nome delle linee più economiche e forse più adatte alle esigenze di budget degli automobilisti italiani.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/auto-sicurezza-e-risparmio-passano-anche-dalle-gomme_143473/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis