BMW i8 Roadster, l’ibrida dell’Elica verso l’evoluzione

La Casa dell'Elica presenta in anteprima esclusiva la nuova BMW i8 Roadster, che verrà esposta al pubblico in occasione del Salone di Francoforte 2017. Nel frattempo dal reparto R&D arriva il concept di una seconda serie.

L’elettricità. Da più di un secolo la utilizziamo per illuminare le stanze all’interno della nostra casa, per azionare potenti macchinari industriali e per spostarci su rotaie. Tuttavia, col passare del tempo il trasporto è diventato sempre più autonomo e alimentato a combustibili fossili. L’ “oro nero” è risucchiato dalle viscere della Terra ed è ritenuto fonte inesauribile, ma negli anni ci siamo accorti che tale affermazione era offuscata dal desiderio di guadagno, insito nell’ideologia dell’uomo capitalista.

Negli ultimi tempi numerosi disastri ambientali e scarsità di risorse ci hanno costretto a ripensare al rapporto uomo-ambiente, valutando l’idea dell’utilizzo di energie rinnovabili. Ecco comparire i primi pannelli fotovoltaici, mentre i prezzi del carburante salgono alle stelle. Polveri sottili e anidride carbonica espulse dai gas di scarico delle auto infettano l’aria delle nostre città, creando uno strato di inquinamento atmosferico visibile perfino dallo spazio.

Un’emergenza di livello mondiale che ha portato a numerosi dibattiti e conferenze per cercare di gestire il problema. Ed ecco che numerose case automobilistiche hanno visto, nel bisogno di cambiamento, la possibilità di innovazione. Si sente sempre più parlare di auto elettriche, dalle utilitarie alle più lussuose Tesla. 

La svolta arriva con la BMW i8 Roadster. La Casa di Monaco è passata dalla progettazione di motori per aerei da caccia della prima guerra mondiale alle auto elettriche. La nuova arrivata si svela in un video condiviso sui social e sarà visibile al Salone di Francoforte 2017. 

Livrea bianco-nera da prototipo in fase di collaudo con texture a linee riprende i filamenti elettrici che portarono Thomas Edison, nel 1878, all’invenzione della lampadina. Le sinuose forme sono quelle già conosciute della i8 con la differenza del tetto, che sembra essere rigido e in grado di ritrarsi nella parte posteriore dell’abitacolo.

Lo spazio di cielo è davvero minimo per preservare l’aerodinamica del veicolo e il comfort acustico degli occupanti. Spazi ristretti che celano i suoi due cuori pulsanti, un benzina da 231 CV e un elettrico da 131 CV, rispettivamente installati nel vano posteriore ed anteriore dell’auto. I due motori permettono prestazioni da vera supercar con i 4,4 secondi dichiarati nello 0-100 km/h.

Le auto elettriche risultavano, fino a qualche decennio fa, pura immaginazione. Oggi sono diventate realtà e c’è chi dice che nel giro di qualche anno si aggiudicheranno una sostanziosa fetta di mercato. L’obiettivo? Sostituire motori a benzina con propulsori elettrici di ultima generazione,  per godersi il suono del vento che si taglia sulla scocca della nostra auto pur non rinunciando a performance da vera auto sportiva. La nuova BMW i8 Roadster è tutto questo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/bmw-i8-roadster-librida-dellelica-verso-levoluzione_140290/

Vuoi tenerti aggiornato su BMW i8?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis