BMW xDrive Experience 2017: Performance sulla neve

Sulle Dolomiti a bordo della Serie 5 facelift a trazione integrale per una prova su strada panoramica

Siamo arrivati nella splendida cornice di San Candido in alta Val Pusteria ai piedi del monte Baranci e nel Parco Naturale delle Tre Cime, per scoprire la BMW xDrive Experience.

BMW xDrive Experience, per conoscere la trazione integrale 4×4 BMW

BMW xDrive Experience comprende vari appuntamenti su tutto l’arco alpino ed in particolare, nelle località di San Candido, S.Pellegrino, Pozza di Fassa, Bormio, Agordo, Courmayeur, Pré-Saint-Didier e Kronplatz. Oltre alla possibilità di testare le vetture bavaresi, ci sono molte attività collaterali per la clientela BMW legate agli eventi xDrive Experience, come l’xDrive Cup e nel xDrive Village di San Candido la possibilità di emozionanti ascensioni in mongolfiera, la discesa col gatto delle nevi agganciato al verricello in pendii mozzafiato, ciaspolate ed escursioni con le guide alpine della valle e per non dimenticare i più piccoli la possibilità di incontrare e dar da mangiare alle renne oltre a poter ammirare i maestri scultori nella realizzazioni di statue di neve, un’esperienza indimenticabile. Praticamente lo stesso format utilizzato anche da Audi, Mercedes, Jaguar, Porsche e Maserati che giustamente legano la propria trazione integrale alle splendide montagne italiane


Sulla neve con BMW X3 ed X5

 

 

Arrivati a San Candido nel xDrive Village assistiamo alla conferenza stampa sulla  BMW Serie 5. Subito dopo usciamo all’esterno e ci prepariamo per il test drive con le vetture tutte xDrive, modelli X5 e X3. Il test prevede 3 prove, test su pendenze laterali dx e sx, con una ruota che slitta, twist sia a dx che a sx con 2 ruote che slittano, una salita, per testare l’hill holder e l’auto holder e una discesa per testare il descent control. Inoltre essendo il Parcour perfettamente innevato, la possibilità di testare la trazione xDrive sulla neve, con e senza controlli. La BMW X5, da me provata, grazie alla trazione xDrive, cioè la possibilità di avere trazione su due ruote dal lato opposto su assi diversi da qui la X, si è tratta d’impaccio senza troppe difficoltà in tutte le prove. Grazie all’istruttore ho poi potuto fare un ulteriore test facendola sprofondare nella neve per buoni 20cm e anche qui nessun problema, dopo un leggero momento di pattinamento, l’elettronica ha cominciato a fare il suo dovere e l’uso integrato tra ABS, DTC e ASC ha fatto in modo che la vettura uscisse senza alcun timore. Nota positiva, per i guidatori esperti, BMW permette due fasi per la disattivazione dei controlli, una aumenta le soglie di intervento dei sistemi di assistenza alla guida, l’altra permette la completa disattivazione dei sistemi, cosicchè si possa testare la reale efficienza dell’autotelaio senza che l’elettronica intervenga per sopperire eventuali mancanze dello stesso.   Davvero belle ed in linea con le nuove Audi Q5 e Q7 o le varie GLE, GLC, Levante e F-Pace o Land Rover di turno, ma ben distanti dalla Model X Made in USA che interpreta il SUV in altra maniera e dalle tedesche ancora improponibile, ma entro il 2025 tutti questi SUV avranno anche una versione elettrica anche perchè il Diesel sta perdendo sempre più mercati e la sola Germania ed Italia non giustificheranno più gli investimenti necessari.


In elicottero per salire su una BMW Serie 5…

La mattina seguente, si parte dal xDrive Village a bordo di un elicottero AS350 B3 per uno stupendo giro attorno alle Tre Cime ed arrivo al Lago di Misurina dove ad attenderci ci sono le  BMW Serie 5 xDrive pronte per farci vivere le emozioni della guida su circa 100 chilometri di strade di montagna. Il percorso prevede: partenza da Lago di Misurina, Cortina d’Ampezzo, Passo Tre Croci, Auronzo di Cadore, Padola, e Sesto con arrivo a San Candido, girando tutt’intorno al meraviglioso Parco Naturale Tre Cime.

La vettura che hanno messo a disposizione per la prova è una nuova BMW Serie 5, 530d, 2993cc, 6cilindri in linea, con 265cv e 620Nm di coppia, monoturbo, con allestimento Modern Line ed il pacchetto MSport. Meglio non chiedere il prezzo che sicuramente è a molti zeri… Si parte anche se ci sarebbe piaciuto affiancarle una Model S P90D da 422 CV con doppio motore elettrico a trazione integrale …

Dal lago di Misurina scendiamo verso Cortina d’Ampezzo, utilizzando la nuova Serie 5 xDrive in modalità Comfort, noto subito, oltre al comfort di guida, l’agilità di questa “berlinona” a districarsi nel misto veloce, nonostante le sue dimensioni 4940mm di lunghezza, 1870 di larghezza per un peso di 1695kg (il peso è inferiore in un range che va dai 90 ai 115kg in meno rispetto alla versione precedente, dipendente dall’allestimento), in ordine di marcia.

Arrivato a Cortina d’Ampezzo decido di salire verso il Passo Tre Croci in modalità Sport ed è qui che inizia il divertimento. La strada in salita fino in località Rio Gere è abbastanza veloce caratterizzata da solo 3 veri tornanti, ma abbastanza ampi e un paio di rettilinei, in compenso è molto irregolare così ho potuto rendermi conto del valido assetto  di questa nuova BMW Serie 5. Sia utilizzando il cambio con i paddle al volante in modalità manuale, oppure in modalità automatica la risposta di questo 8 marce ZF è positiva, non ci sono vuoti e l’inserimento è rapido e preciso.

I 265 cavalli si fanno sentire in salita e l’auto continua a spingere senza dare il minimo segno di fatica, finchè, in prossimità del tornanti, devi per forza levare il piede e qui un’altra piacevole sorpresa la mia MSport, oltre alla trazione integrale permanente xDrive, è dotata pure dell’Active Steering, ovvero le 4 ruote sterzanti, l’inserimento in curva è preciso, in uscita di curva inoltre la ripartizione della coppia motrice fatta dal sistema xDrive con l’ausilio di DTC, DSC e ASC, ti fa provare una sensazione strana, è come se la vettura fosse fortemente trainata dalla parte anteriore e ti ritrovi perfettamente allineato e pronto per eseguire il prossimo tornate. Staccando completamente i controlli si possono saggiare ulteriormente le doti di assetto e  bilanciamento dei pesi di questa nuova Serie 5, l’auto è comunque completamente gestibile e diventa divertente.

Consiglio però di disinserire completamente i controlli solo a guidatori esperti, perché la nuova Serie 5 risulta davvero potente, anche essendo un turbodiesel e la gestione di tutta questa potenza senza l’ausilio dell’elettronica risulta molto impegnativa. BMW offre una via di mezzo, a chi vuol cimentarsi nel saggiare le doti sportive di questa nuova Serie 5, ovvero prima di disinserire completamente tutto, si possono alzare le soglie di intervento dei sistemi di aiuto alla guida e questo è un buon compromesso.

Dal Passo Tre Croci per scendere verso Auronzo di Cadore testo i freni di questa Serie 5 che si rilevano efficaci per tutto il tratto di discesa, anche con staccate al limite ed ingresso deciso nei tornati in discesa il sistema ABS funziona , conferendo alla nuova Serie 5 stabilità anche durante frenate decise o di emergenza.

Si risale ancora per la SS 52 Carnica verso Bagni di San Giuseppe, anche qui in modalità Sport (non ho provato la modalità Eco, perché la bellezza di guidare su queste strade lo “sconsigliava”…) e le sensazioni sono emozionanti, per poi scendere verso Sesto e arrivo al BMW xDrive Village a San Candido.

Durante il tragitto ho potuto anche testare su un breve tratto il Drive Assistant o guida semi autonoma, di cui la mia vettura è dotata, nonostante la strada non sia una highway americana la nuova BMW Serie 5 con questo optional se l’è cavata bene restando in carreggiata anche su un curvone e adattando la velocità al limite imposto per quel tratto di strada. Davvero carino ma l’Autopilot Tesla è molto più avanti come abbiamo potuto verificare di persona sulle strade della Florida la scorsa estate…

Lungo tutto il percorso BMW aveva già impostato il percorso sul navigatore e visualizzato su uno schermo da 10,25”(optional di serie monta un 8,8”), praticante un tablet, unica nota leggermente negativa, durante la guida sportiva la proiezione delle informazioni sul parabrezza da un po’ fastidio soprattutto in controluce, però risulta utile per non distrarsi a guardare lo schermo, durante la marcia normale.

Altra chicca di BMW, i comandi gestuali per controllare i sistemi media, che però a volte interpreta alcuni movimenti della mano destra come un comando. Per quanto riguarda i consumi anche qui il propulsore della nuova BMW Serie 5 xDrive è stato  interessante, nonostante lo stile di guida non certo volto al risparmio e i sali scendi delle strade dolomitiche, il computer di bordo ha segnato 8,6l/100km.

Alla fine arrivato a San Candido ho potuto notare un altro optional montato su questa nuova BMW Serie 5 xDrive, il Remote Parking Control, ovvero la possibilità di far entrare o uscire la vettura da un parcheggio usando la chiave che funge in questo caso anche da telecomando.


In conclusione alcuni dati sulla nuova BMW Serie 5 xDrive

 

 

Per gli allestimenti BMW ha scelto con questa nuova Serie 5 di optare per quattro linee Modern Line, Sport Line e Luxury Line inoltre su tutte è possibile aggiungere il pacchetto M Sport. Tutte queste Line ed il pacchetto M Sport sono indipendenti dal tipo di motorizzazione. Attualmente come motorizzazioni sono previste due versioni sia per benzina che diesel. Per il diesel la 520d da 190cv (unica con cambio manuale) la 530d, con 249cv o 265cv, entrambe con cambio automatico di serie.

Per il benzina la 530i 2000cc con 252cv e la 540i 3000cc con 340cv. Da dire che per le benzina la trazione integrale è di serie, mentre per le diesel è in opzione.

I prezzi di listino partono dai circa 50.000 euro della 520d business berlina da 252 CV per salire agli oltre 70.000 della 530xdrive Msport, mentre la versione lunga va dai 48.000 dell a520i ai 92.000 della M550 xDrive Touring spinta da un 3 litri 6 cilindri da 381 CV che ben accessoriata schizza ben sopra i 100.000 euro per un’auto che fra quattro anni ne varrà molti di meno.

La Serie 5 non ha voluto rischiare fermandosi ad un facelift ben riuscito pur chiamandola “nuova” ed anche sui motori ha semplicemente ridotto consumi ed emissioni  aumentando i cavalli. Bravi ma fra una BMW Serie 5 2017 ed un Tesla Model S il divario continua ad allargarsi e siamo davvero curiosi di provare una BMW i5 completamente elettrica per ritoglierci il cappello quando passa una bavarese…!

Insomma la Serie 5 è un’ottima vettura del vecchio modo di concepire l’auto e confidiamo presto di poter provare una BMW i5 per entrare nel presente, anche se purtroppo al momento possiamo provare solo una piacevole BMW i3 che potremo presto comparare con l’ormai imminente Model 3 di Tesla….

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/bmw-xdrive-experience-2017-performance-sulla-neve_131023/

Vuoi tenerti aggiornato su BMW?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


X
X