Il Calendario Pirelli 2018 di Tim Walker, Paese delle Meraviglie e Black Power

Da qualche anno ormai l'iconico Calendario Pirelli ha cambiato rotta. Ricercatezza e arte sono le sue prerogative, stupire e far riflettere i suoi obiettivi. The Cal 2018, firmato dal fotografo britannico Tim Walker, interpreta il celebre capolavoro di Lewis Carroll con modelli esclusivamente di colore

Il famoso Calendario Pirelli non è più quello di una volta (solo la retorica è rimasta la stessa?) ma ancora, come una volta, se ne parla. Evidentemente la multimedialità ha cambiato le cose, e da qualche anno i curatori di The Cal lavorano per produrre qualcosa di iconico e artistico, che possa lasciare il segno tra i galleristi e un prezzo tra i collezionisti. Importanti presentazioni a New York e set sempre più complessi hanno quindi tracciato le linee guida di questi lavori a marchio P Lunga.

The Cal 2018 è stato affidato al fotografo britannico Tim Walker, nato come ritrattista e poi affermatosi per servizi sulla moda. Il tema scelto dal noto fotografo è l’opera principe di Lewis Carroll, Alice nel Paese delle Meraviglie. Figure retoriche, indovinelli e giochi di parole lasciano nel lettore un senso di ambiguità pari a quello che ritroviamo in una fotografia profonda e d’impatto. O, comunque, è un modo di associare le due cose.

Walker parla di come le favole, pensando a quelle dei fratelli Grimm e alle interpretazioni Disney, siano state troppo spesso addolcite rispetto alle versioni originali, un argomento approfondito da Ernesto Ferrero su di un articolo per La Stampa. La Cenerentola del 1812, ad esempio, era piuttosto differente:“Il principe necrofilo si fa consegnare dai sette nani la bara di cristallo in cui avevano rinchiuso la loro amata badante, e se la porta al castello, dove non si stanca di rimirarsela notte e giorno. I servi, seccati di dover accudire tutto il giorno la defunta, la prendono letteralmente a calci. E così, per una fiabesca eterogenesi dei fini, le fanno risputare il pezzetto di mela avvelenata che le era rimasto in gola, e dunque risvegliare.”

Così rivedere Carroll nel 2018 sotto un’altra luce poteva essere interessante. Tim Walker ha preso come spunto le illustrazioni della prima edizione (del 1865) affidate a John Tenniel. Per la 45° edizione del calendario quindi, il fotografo ha dedicato le sue attenzioni a quella che Naomi Campbell definisce Black Renaissance. I 18 protagonisti -uomini e donne- che compaiono nei 26 scatti che formano il calendario, sono infatti esponenti della cultura di colore. La stessa cosa accadde nel calendario del 1987, quando furono scelte 5 modelle nere tra cui la stessa Campbell -quarantasettenne, sul calendario 2018- al tempo sedicenne.

La storia di Alice – ha spiegato Walker – è stata raccontata un’infinità di volte e volevo andare alla genesi dell’immaginario di Lewis Carroll in modo da poterlo raccontare nuovamente dall’inizio. Volevo trovare un punto di vista diverso e originale”.

Tra i vari protagonisti del calendario troviamo (tra gli altri) l’attrice Lupita Nyong’o, il musicista Sean “Diddy” Combs, la comica Whoopi Goldberg, l’attore RuPaul e l’attivista femminista Adwoa Aboah.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/il-calendario-pirelli-2018-di-tim-walker-paese-delle-meraviglie-e-black-power_152654/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis