Infiniti M35h, ibrida senza compromessi

La prima ibrida di Infiniti utilizza l'alimentazione elettrica per sottolineare i suoi punti di forza: piacere di guida, eleganza, esclusività. Due gli allestimenti disponibili dal prossimo 6 settembre: GT da 59.250 euro e GT Premium da 65.350

 

Infiniti M35h su strada
I materiali, la cura costruttiva e le svariate possibilità di regolazione fanno sentire immediatamente a proprio agio. Tutto è dove ci si aspetta, a eccezione dei pulsanti posizionati sulla sinistra in basso del volante che oltre a essere poco visibili non sempre sono di facile interpretazione. In ogni caso l'ampio display touch consente di personalizzare praticamente ogni aspetto della vettura. In movimento colpisce subito la silenziosità della M35h, e non solo quando si viaggia in modalità elettrica. Tra l'altro la Infiniti ibrida è la prima ad avere di serie un avvisatore acustico per i pedoni, non percepibile all'interno dell'abitacolo, che si attiva quando si viaggia a emissioni zero fino ai 30 km/h. Sia in uso cittadino che extraurbano l'accoppiata motori-tramissione è da dieci e lode. La progressione è talmente rapida e fluida che sembra quasi di guidare una vettura esclusivamente elettrica, merito del cambio e del sistema a doppia frizione. Il guidatore può impostare la vettura su quattro modalità: snow, standard, eco e sport. Il significato è sufficientemente chiaro, ma in più la modalità eco presenta la caratteristica di un pedale dell'acceleratore che "oppone resistenza" se ritiene che si stia esagerando... una sorta di consulente al risparmio! Ma la Infiniti M35h non vuole solo essere ecologica, anche se con i suoi 162 g/km di CO2 si pone ai vertici della categoria, ma vuole offrire gioia di guidare. In autostrada si apprezza il silenzio che ci avvolge, cosa che costringe a tenere d'occhio il contachilometri visto che chiacchierando amabilmente con il proprio compagno di viaggio ci si può trovare facilmente in prossimità dei 200 km/h. Anche nelle strette e tortuose strade piemontesi scenario della nostra prova la M35h ha dimostrato di avere numeri da vera sportiva, anche se nei rapidi cambi di direzione il peso della vettura si fa sentire. Si comportano comunque bene invece le sospensioni, pur essendo tarate per garantire più confort che sportività forniscono sempre risposte "sincere", aiutate sia dall'esp sia dal retrotreno autosterzante. In sintesi la M35h si è rivelata una vettura in grado di portarci ecologicamente da casa all'ufficio, farci affrontare senza problemi lunghi trasferimenti autostradali ma anche far divertire nei tratti misti e guidati. Le ammiraglie tedesche sono avvisate...

 

Infiniti M35h
Per noi “occidentali” il marchio Infiniti è ancora una novità, ma in questi tre anni la crescita è stata decisamente importante. La casa giapponese sta guadagnando notorietà e quote di mercato: merito della sempre più diffusa rete commerciale, della partnership con Red Bull, ma anche e soprattutto delle vetture che propone. Concorrente diretta di Bmw, Mercedes, Audi e altri famosi nomi di vetture top la Infiniti M35h propone dotazioni, rifiniture, prestazioni e piacere di guida del tutto assimilabili ai blasonati marchi europei. Anzi, molte delle innovazioni tecnologiche contenute in questa vettura sono all’avanguardia e il tutto per un prezzo, 65.350 per la versione full optional, che si discosta di poco dalle omonime versioni diesel o benzina.

Infiniti M35h, due motori al prezzo di uno
Come tutte le ibride la M35h è equipaggiata con due motori, solo che in questo caso sono due unità di tutto rispetto. Il tradizionale motore a benzina è un 6 cilindri a V di 3.500 cc in grado di erogare ben 306 cv, cui si abbina un motore elettrico da 68 cv, il più potente attualmente montato su una vettura ibrida. La M35h può quindi viaggiare in modalità esclusivamente elettrica fino alla velocità di 100 km/h, sfruttando esclusivamente il motore a benzina oppure facendo lavorare accoppiati i due motori e ottenendo così la potenza di 364 cv. La M35h è infatti in grado di raggiungere i 100 km/h in 5,5″ e una velocità massima di 250 km/h, numeri degni di una vera sportiva, pur appartenendo alla categoria auto elettriche.

17 Foto

Le innovazioni della M35h
La principale innovazione della M35h riguarda la trasmissione, caratterizzata da due frizioni. La prima è posizionata tra il motore a benzina e quello elettrico, mentre la seconda è tra il motore elettrico (che agisce sull’albero motore) e il cambio automatico a sette rapporti. Questo garantisce una fluidità di guida e una gestione ottimale del motore. Ibrido è anche il servosterzo, che di fatto è idraulico quando è in funzione il motore a benzina ed elettrico quando questo è spento ed è in funzione la sola trazione elettrica. Innovativa anche la gestione dei freni, studiata per ottimizzare la ricarica in frenata sfruttando l’energia cinetica che andrebbe altrimenti dispersa.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/infiniti-m35h-ibrida-senza-compromessi_46772/

Continua


ADV e News che potrebbero interessarti:
X