Kia Venga – Test Drive

Si inserisce in un segmento più che affollato la Venga, il nuovo piccolo MPV della Kia, prodotto in Europa per il mercato europeo

Le sospensioni (McPherson anteriore con barra antirollio, dual link posteriore) sono piuttosto rigide che si nota specialmente superando i dossi posti sulla carreggiata, ma che fanno egregiamente il proprio dovere in curva, impedendo che la Venga si corichi, come sarebbe forse da aspettarsi. L'ultima nata della KIA ha un'ottima tenuta di strada ed è quasi impossibile metterla in difficoltà. Lo sterzo assistito elettricamente da al guidatore una notevole sicurezza e lo aiuta nel congestionato traffico cittadino dove la Venga da il meglio di se.

Quattro le motorizzazioni, 2 a gasolio e 2 a benzina. I diesel 4 cilindri, common rail di 1.396 cc (77 CV, 220 Nm a 1.750 giri e 90 CV, 260 Nm a 1.900 giri) e 1.582 cc (115 CV), mentre i benzina sono da 1.396 cc (90CV, 137 Nm a 4000 giri) e 1.591 cc (125 CV, 156 Nm a 4200 giri). I modelli a gasolio hanno un cambio manuale a 6 marce, mentre i due motori a benzina possono essere accoppiati a cambi manuali a 5 marce o ad un cambio automatico (per il motore da 1600 cc) a 4 rapporti. Tutti i motori sono di progettazione Kia e sono omologati Euro 5. Godono inoltre della garanzia Kia di 7 anni. Nei primi mesi dell'anno i motori a benzina potranno essere equipaggiati con impianto bi-fuel, omologati con impianto di fabbrica e potranno usufruire di eventuali ecoincentivi.

Tre i livelli di allestimento: LX, già discretamente ricco, EX e TX. I prezzi: 14.900 euro per la versione base LX 1.4 benzina, 18.200 Tx 1.6 benzina; 16.100 1.4 CRDi LX fino al top della 1.6 CRDi TX 19.800 euro.

La Kia Venga, il nuovo piccolo MPV della Kia prodotto in Europa per il mercato europeo (provato a Senago, Milano), si inserisce in un segmento più che affollato. Se la dovrà vedere con l’Idea della Fiat, la Musa della Lancia, ma anche con la nuova Opel Meriva e la Honda Jazz e altre ancora, tutte più o meno temibili concorrenti. Ma ha anche le armi per un confronto alla pari, innanzitutto la linea: disegnata nel Centro tecnico KIA di Francoforte dall’equipe del famoso Peter Schreyder, che tempo fa vestiva le Audi, la Venga presenta fiancate scavate, con la linea di cintura alta che da alla vettura un aspetto dinamico, elegante e aerodinamico. Nella mascherina è riconoscibile il l’inconfondibile family feeling della KIA con i fari avvolgenti che salgono lungo il cofano, mentre il sobrio posteriore presenta luci posteriori divise che si prolungano anche sul cofano posteriore. A proposito, il bagagliaio è senza dubbio una delle carte vincenti della Venga: 422 litri di partenza che si ampliano fino a 570 facendo scorrere i sedili posteriori in avanti fino a 120 mm. Il bagagliaio poi diventa addirittura un buco senza fondo se si ripiegano i sedili posteriori, ottenendo un volume utile per il bagaglio di 1.490 litri, e scusate se è poco per una vettura che è lunga poco più di 4 metri. E non è tutto: il bagagliaio ha un doppio fondo, alto 16 cm con una base attrezzata per accogliere e trattenere oggetti sparsi, quelli per intenderci che ci troviamo sempre tra i piedi e non sappiamo dove metterli perché non ci diano fastidio.

Il passo di 2602 mm indica che lo spazio interno è generoso. La seduta è comoda, non solo sui sedili anteriori, ma anche su quelli posteriori, situati un po più in lato in modo da offrire una buona visibilità anche a chi sta seduto dietro. Dietro il volante, regolabile in altezza e profondità, ci si sente subito a proprio agio: la leva del cambio è situata abbastanza in alto per essere manovrata comodamente, gli strumenti sono ben visibili, mentre i bottoni della radio e del climatizzatore richiedono un po’ di tempo per abituarsi alla loro posizione. La plancia è formata da plastica solida e di buona qualità, vivacizzata da inserti in alluminio. La visibilità anteriore è tutto sommato buona, lascia un po’ a desiderare quella laterale a causa dei massicci montanti anteriori. Nelle manovra di retromarcia il guidatore viene aiutato da una telecamera situata vicino alla targa e dallo schermo posto all’interno dello specchietto retrovisore. La console centrale è attrezzata per contenere i portabicchieri e le prese AUX/USB e iPod per gli appassionati di musica. Nelle versioni più ricche l’equipaggiamento comprende anche la smart key e l’avviamento a pulsante.

20 Foto
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/kia-venga-test-drive_33448/

Vuoi tenerti aggiornato su Kia Venga?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

OK Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Continua
Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis