Nissan X-Trail 2018: Prova su strada, opinioni e dati tecnici del SUV 5 o 7 posti

Una storia lunga ed un primato da difendere, quello di Crossover più venduto al mondo. 776.000 esemplari di Nissan X-Trail solo nel 2016, ma con il 2017 il marchio nipponico presenta l'ultima evoluzione del grintoso SUV a 5 o 7 posti. Ecco la prova del nuovo Nissan X-Trail a Vienna e dintorni

Nissan X-Trail compie diciassette anni, un vero impegno per chi dovrà fare gli auguri ai 776.000 esemplari venduti in tutto il mondo nel 2016. Senza contare che aggiungendo gli Stati Uniti -dove il modello è commercializzato con il nome Rogue- gli esemplari venduti durante la storia della vettura ammontano alla cifra di 3,7 milioni, di cui 500.000 in Europa.

Si tratta, dall’uscita nel 2000 della prima serie, del crossover più richiesto della terra. È vero, bisogna fare i conti col fatto che il modello si è costantemente evoluto lasciando spazio alla strada e allontanandosi dagli sterrati, ma ad oggi questa scelta è già stata fatta ed ha pagato.

36 Foto

Sono numeri tutt’altro che freddi quelli che abbiamo appena elencato. Sentirli alla presentazione ci ha messo addosso una certa curiosità. Conosciamo il modello uscente, il quale brilla per praticità e comfort, ma portare avanti questa staffetta in un panorama così competitivo non è facile. Cerchiamo di capire come, secondo il marchio nipponico, va interpretato il futuro del Crossover.

Ad oggi sul nuovo Nissan X-Trail 2018 quello che conta è lo stile, il medesimo della nuova Nissan Qashqai. Senza dimenticare la possibilità di configurare l’auto con 7 posti e, di conseguenza, avere tanto spazio di carico.

Alta definizione

Il nuovo Nissan X-Trail 2018 non è stato rivoluzionato, parliamo di restyling. Ovvero una ricerca dei dettagli da migliorare, spesso (nel caso di Nissan) con interviste ai clienti di tutto il mondo. Per quanto riguarda il frontale quindi notiamo una nuova linea dei proiettori e della calandra, ora più curata e se vogliamo imponente. Belli gli indicatori di direzione, che disegnano una sportivissima saetta sulle conchiglie retrovisori. Le modanature cromate aiutano ad aggiungere la giusta aggressività ad una vettura come Nissan X-Trail, pensata sì per la strada ma anche per escursioni accompagnate da trazione integrale. L’auto guadagna 5 centimetri in lunghezza rispetto alla serie precedente, arrivando così a 4,69 metri, mentre i valori di larghezza e altezza (rispettivamente 1,83 metri e 1,71 metri) rimangono invariati.

Questo si traduce, all’atto pratico, in un aumento di 15 litri per il bagagliaio sulla 5 posti, bagagliaio che può essere azionato passandovi sotto un piede. Per la 7 posti invece lo spazio è il medesimo, da segnalare i 1996 litri di carico a disposizione una volta abbassato il divanetto posteriore. Il passo di 2,7 metri non è stato invece ritoccato; una soluzione condivisibile se pensiamo che anche nella versione precedente non era difficile stare comodi in 5.

 


Passando agli interni
ci accorgiamo di un consistente salto in avanti in termini di qualità. Così come Qashqai, anche Nissan X-Trail è stato ampiamente rivisto. Il volante è più sportivo e di una qualità percepita nettamente superiore, ha perso infatti quella punta di goffaggine che traspariva dal modello precedente. Gli interni in pelle sono raffinati ed apprezzabili, così come la plancia fornita di un infotainment semplice da utilizzare e appagante nelle funzionalità. Pensiamo ad esempio alla radio digitale DAB (di serie) ed il navigatore NissanConnect (di serie dall’allestimento N-Connecta ed optional su Acenta). Difficile poi non rimanere affascinati dall’impianto audio Bose ad 8 canali in dotazione con la versione Tekna, praticamente irrinunciabile se avete -come noi- delle tendenze audiofile.

I vari comandi per azionare gli aiuti alla guida -cosa su cui torneremo- sono in basso a sinistra, comodi solamente una volta memorizzate le relative posizioni. Dispiace un po’ per il freno di stazionamento elettrico, mentre la strategica manovella per intervenire sulla trazione, posta sul tunnel centrale come nella precedente versione, si fa subito amica.

Nissan X-Trail 2018, Prova su Strada


Vienna e i suoi dintorni
(come vedrete dalle foto) sono stati una cornice davvero notevole per la prova. X-Trail 2018 è un mezzo che strizza l’occhio alle famiglie, quelle che amano viaggiare in auto e praticare sport dice il marketing, ma anche chi vive in campagna o tra i monti -aggiungiamo noi- ci farà un pensierino.

Le dimensioni non proprio contenute non ne fanno un mezzo metropolitano, anche se lo sterzo e i sensori di parcheggio sanno essere provvidenziali nelle manovre. D’altronde lo spazio c’è e nei trasferimenti si fa molto apprezzare. Per quanto riguarda i propulsori l’offerta comprende 6 varianti per il Diesel (tre con l’1.6 da 130CV ed altrettante con il 2.0 da 177CV) e soltanto una per il benzina, caratterizzata dall’1.6 litri da 163CV.

Per il test ci siamo concentrati sul quattro in linea Diesel da 2.0 litri e 177CV, con 380Nm di coppia massima già a 2.000 giri. Non essendo dei grandi estimatori del cambio a variazione continua CVT ci siamo dovuti ricredere in fretta una volta provata questa specifica versione: l’auto si guida bene, è più silenziosa di quanto potessimo ricordare e soprattutto offre davvero la sensazione di poter andare ovunque, senza fermarsi davanti a nulla.

Il motore dunque lavora bene, ma è nel complesso che la nuova X-Trail lascia compiaciuti. La posizione di guida offre da subito molta confidenza, lo sguardo sulla strada è a dir poco dominante; la traiettoria impostata non viene mai messa in discussione, a parte un leggerissimo sottosterzo nei curvoni più impegnativi affrontati a velocità sostenuta.

 

Motore

Diesel 1.6 130 CV

Diesel 1.6 130 CV

Diesel 1.6 130 CV

Diesel 2.0 177 CV

Diesel 2.0 177 CV

Diesel 2.0 177 CV

Benzina 1.6 163 CV

Trasmissione

Manuale
6 marce (2WD)

Manuale
6 marce (4WD)

CVT (2WD)

Manuale
6 marce (4WD)

CVT (2WD)

CVT (4WD)

Manuale
6 marce (2WD)

CO2 (g/km)

129

139

135

149

148

158

145

Consumi ciclo combinato (l/100 km)

4,9

5,3

5,1

5,6

5,6

6

6,2


Anche la frenata appare migliore
di quanto ci potessimo ricordare, mentre nei tornanti e nelle curve con cambio di direzione il rollio non fa nulla per nascondersi, assecondando i movimenti dello sterzo. è una volta arrivati in un vecchio cantiere di sabbia fine che l’opzione 4x4i diventa un vero piacere. L’auto scorre precisa, la ripartizione sulle ruote infatti è talmente veloce da non farci percepire vere e proprie perdite d’aderenza. Una volta tornati su strada poi, basta utilizzare la già citata manetta per riportare la trazione alle ruote anteriori, risparmiando così sui consumi.  Poche ore non sono bastate a farci una chiara idea dei consumi, ma a giudicare dal computer di bordo con una guida attenta si possono percorrere (in media) quasi 15 km con un litro.


Nissan X-Trail con Pro Pilot

 

Nissan è, in senso stretto, uno dei brand che sta dando maggiore importanza alla mobilità del futuro. Leaf è tra le auto più richieste della sua categoria, X-Trail è stata trasformata con allestimenti particolari come 4Dogs e Xscope (One-Off nel primo caso e da 100 esemplari nel secondo) e la bellissima Margot Robbie ha collaudato la sportiva a tre ruote BladeGlider, vista poi al Festival di Goodwood.

Quando pensiamo al futuro non è possibile (purtroppo) dimenticarsi della guida autonoma. Nissan X-Trail verrà aggiornata con il sistema Pro Pilot dai primi mesi del 2019, il che significa che l’auto si occuperà di sterzo, accelerazione e frenata in autostrada, sia a velocità di crociera che nei tipici (e assai pericolosi) momenti di code a tratti.
Per il momento invece, Nissan X-Trail 2018 è fornito dei più completi sistemi di assistenza, dal rilevamento posteriore degli ostacoli in movimento alla frenata intelligente con riconoscimento dei pedoni, senza contare lo Stand Still Assist che lavora per offrire la massima semplicità nelle partenze in salita insieme all’HSA. Non mancano poi il sistema di riconoscimento della stanchezza e l’avviso di cambio involontario della corsia.


Prezzi, allestimenti e informazioni

Nissan X-Trail 2018 sarà acquistabile a partire dall’autunno 2017 in diversi allestimenti, dal più spartano Visia al completissimo Tekna, con Acenta, Business ed il nuovo N-Connecta nel mezzo. I prezzi sono uno dei fattori che ci hanno sempre lasciato un sorriso per quanto riguarda questo particolare modello. La forbice tra un allestimento base ed il più completo in listino infatti è molto ampia, e permette quindi ad ognuno di scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze. Pensate infatti che Nissan X-Trail 2018 parte con un prezzo di 25.650€ per la versione Visia con motore DIG-T da 163CV e due ruote motrici, per arrivare alla top di gamma con dCI da 177CV e trazione integrale in allestimento Tekna da 39.440€. 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/nissan-x-trail-2018-prova-su-strada-opinioni-e-dati-tecnici-del-suv-5-o-7-posti_143329/

Vuoi tenerti aggiornato su Nissan X-Trail?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis