Prova Citroen C3 Aircross: stile in fuoristrada per il SUV francese

Citroen C3 Aircross, nuovo crossover compatto del marchio d'oltralpe, si destreggia sugli sterrati e offre tanto spazio di carico, ma non per questo rinuncia all'ampia personalizzazione caratteristica della casa. Abbiamo provato il PureTech da 110CV e il BlueHDI da 120CV: ecco le nostre impressioni sulle strade della Corsica

Eccoci sbarcati in Corsica per il test drive della Citroën C3 Aircross: la Corsica è l’isola famosa per il Tour de Corse, gara valevole per il World Rally Championship fino al 2008, anno in cui vinse il 9 volte campione del mondo Rally Sébastien Loeb proprio con una Citroën C4 WRC. Ed ora tocca a noi testare questa C3 Aircross, su un percorso che si snoda per circa 200km tra l’interno e le coste dell’isola. La C3 Aircross condivide con la C3 il telaio, ma per il resto è tutt’altra cosa.

Citroen C3 Aircross: il crossover che non c’era

La casa francese con questa C3 Aircross ha deciso di entrare prepotentemente nel mondo dei SUV di segmento B, è infatti un crossover compatto ma al contempo molto versatile, sia per quel che riguarda la personalizzazione esterna -sono disponibili in Italia ben 85 abbinamenti di colori- sia per la modularità degli interni, dove si parte da un minimo di capacità del bagagliaio di 410 litri fino a un massimo di 520 litri mantenendo i 5 posti a disposizione: i sedili posteriori scorrono in avanti di 150 mm, modalità che consente di guadagnare appunto ben 100 litri. Abbattendo completamente i sedili posteriori si arriva a 1289 litri di bagagliaio, il più grande della sua categoria.  Altro plus in termini di versatilità è l’opzione che permette di abbattere, “a tavolino”, anche il sedile anteriore del passeggero, il che consente di caricare oggetti fino ad un lunghezza di 2,40 m.

La vettura presenta decisamente un design originale: non sono stati inseriti gli AirBump nelle fiancate, ma la C3 Aircross si fregia comunque di alcuni elementi distintivi a partire dall’ultimo montante che è costituito da una specie di pellicola ad effetto “veneziana” inserita nel policarbonato per proteggere da occhi indiscreti il bagagliaio, un’alternativa diversa dai soliti vetri oscurati.

Il frontale risulta aggressivo con una calandra imponente per un piccolo SUV: il cofano bombato, i fari delle luci diurne a led che si inseriscono lungo la linea spezzata tra cofano e griglia e in linea con il simbolo Citroën, mentre i fari principali sono circondati da una cornice con colore di contrasto.

Anche i “flares” sono massicci e vistosi, le ruote possono essere da 16 o 17 pollici e l’altezza da terra è stata aumentata di ben 20mm rispetto alla C3, questo per consentirle di affrontare alcuni sterrati in tutta sicurezza.

La nostra prova tra le strade del WRC


Ottima abitabilità interna,
c’è molto spazio e come detto prima con una grande possibilità di configurazione a seconda delle esigenze, il piano di carico è ad un’altezza ottimale e lo sbalzo tra esterno ed interno è contenuto. Sui sedili anteriori sono posizionati due braccioli, passeggero e guidatore, che aumentano notevolmente il comfort. Il cruscotto è ben accessoriato e di facile intuizione, i comandi principali sono facili da raggiungere ed il tutto è completato da un grande schermo touch screen perfettamente integrato appena sotto le bocchette di aerazione centrali che non infastidisce per nulla la visuale e lascia pulita la linea della plancia.

La visuale sia in marcia rettilinea che nell’affrontare incroci è molto soddisfacente, si vede bene su tutti i 180 gradi ed anche avendo un passeggero di 1,90m la visuale non viene inibita, inoltre gli specchietti retrovisori hanno buona capacità di proiezione lungo entrambi i lati e anche stringendo molto i tornanti si riesce a vedere la ruota posteriore interna.

Altra cosa che merita di essere citata sono i sistemi di assistenza alla guida: la C3 Aircross ne ha a disposizione veramente molti; apertura ed accensione con Keyless, Head-Up Display, Park Assist automatico, frenata di emergenza, sensori per angolo cieco, riconoscimento dei limiti di velocità, controllo mantenimento di corsia, sistema per il controllo dell’attenzione del guidatore, videocamera per le manovre in retromarcia e Grip Control dotato di Hill Descent, questi ultimi molto utili per affrontare partenze in salita e discese con pendenze molto elevate.


Per quel che riguarda il motore
la C3 Aircross ha a disposizione 5 motorizzazioni; 3 Pure Tech a benzina rispettivamente da 82, 110 e 130CV e 2 Blue HDi da 100 e 120CV. Il cambio di serie è manuale a 6 rapporti, nei due motori a benzina più potenti, ovvero il 110 e il 130CV è possibile optare anche per il cambio automatico, mentre sui motori Diesel non è previsto, questo per una scelta commerciale fatta da Citroën.

Nel nostro test drive due erano le motorizzazioni che abbiamo potuto provare, il PureTech 110CV e il BlueHDi da 120CV . Citroën ha puntato molto sull’oculatezza dei consumi, quindi troviamo le due motorizzazioni sufficientemente soddisfacenti per quel che riguarda la potenza e la coppia.

C’è da dire che nella scelta durante l’acquisto forse è meglio optare per le due motorizzazioni più potenti, sia nel benzina che nel diesel, perché essendo questa una vettura molto capiente -che si presta a vari utilizzi e che si adatta bene anche a lunghi percorsi- nelle strade di montagna le motorizzazioni meno potenti ne verrebbero a soffrire.

Nel complesso possiamo affermare che la Citroën C3 Aircross è un auto molto “duttile”, che ben si presta a vari utilizzi, specialmente per i viaggi con la famiglia, ma non è appunto da sottovalutare la sua versatilità che la porta a poter essere scelta anche da amanti dello sport all’aria aperta, grazie alla sua grande capacità di carico e restando comunque nei 4,15 metri di lunghezza, non disdegna nemmeno i percorsi cittadini.

Peccato non poter contare su una trazione 4×4, perché vista la sua ottimale altezza da terra, con il 4×4 sarebbe stata in grado di aumentare notevolmente le sue già buone capacità di affrontare alcune stradine impervie.

Se vi fosse venuta la tentazione di provarla, sappiate che il 21 e 22 ottobre prossimi è previsto il lancio presso i concessionari italiani.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/prova-citroen-c3-aircross-stile-in-fuoristrada-per-il-suv-francese_148547/

Vuoi tenerti aggiornato su Citroen C3 Aircross?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

OK Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis