Renault: arriva la ricarica Wireless per le auto elettriche utilizzabile in marcia

Il marchio della Losanga sta sperimentando un sistema di ricarica Wireless per le auto elettriche. Il principio è semplice, consiste infatti in una striscia d'asfalto con delle spire elettrificate. Il sistema funziona fino a 100Km/h, ma si tratta ancora di una prima fase di progettazione.

I passi avanti verso la mobilità elettrica sono costanti e continui, sia per quanto riguarda le auto che per ciò che comprende lo sviluppo ambientale. Dal 2014 Renault sta lavorando ad un progetto da 9 milioni di euro -comprendente 25 aziende e 9 paesi europei- per trovare maniere intelligenti per portare ad un miglior livello di praticità la mobilità elettrica.

Pochi giorni fa quindi Renault è giunta al primo test dinamico. L’esperimento è -almeno da spiegare- piuttosto semplice: nell’asfalto sono stati innestati alcuni impianti elettrici che permettono di trasferire energia ai veicoli che, debitamente equipaggiati, riescono a ricaricarsi. Un sistema Wireless quindi, che in linea teorica potrebbe semplificare sensibilmente le complicazioni dovute alla ricarica delle vetture elettriche.

Per la prova sono stati utilizzati due Renault Kangoo Z.E., capaci di viaggiare e ricaricarsi fino ad una velocità massima di 100Km/h. Ora per le parti in gioco, tra cui troviamo Qualcomm Technologies e Vedecom, si tratta di migliorare il sistema o di trarne conclusioni utili per il futuro.


La striscia d’asfalto elettrica
è un’idea buona, anche se difficilmente potrà essere impiegata realmente ad ampio raggio. I motivi sono molteplici. Le auto elettriche andrebbero adattate, facendo lievitare i costi di produzione già superiori al termico, e allo stesso tempo bisognerebbe ricostruire gran parte delle nostre strade. Ma questo è il minimo. Pensate all’usura del manto stradale ed ai calcoli necessari per addebitare un’eventuale ricarica, oltre al fatto che ci si potrebbe ritrovare costretti a viaggiare su strade molto trafficate pur di guadagnare in energia.

A pensarci bene, l’utilizzo più redditizio ed affascinante di questa ipotetica tecnologia futura potrebbe trovarsi nei grandi parcheggi di condomini o centri commerciali. In questo modo si potrebbero abbattere drasticamente i costi delle colonnine, da calcolare su base nominale, facendo un singolo investimento su tutta l’area.


Steve Pazol,
direttore generale di Wireless Charging, Qualcomm Incorporated, ha parlato di ciò che significa, per la sua azienda, un esperimento di questa portata: ”Questa dimostrazione di ricarica dinamica è la concretizzazione della nostra idea. L’associazione di un team di ingegneri esperti provenienti da tutto il mondo e della tecnologia Qualcomm Halo, che copre tutti gli aspetti dei sistemi WEVC, indipendentemente dal magnetismo utilizzato, ci ha permesso di scavalcare i limiti e tracciare la nostra visione del futuro della mobilità urbana”.

D’altronde ricaricare lo Smartphone via Wireless è tutt’altro che impossibile, e lavorare in questo senso porterebbe gli esperimenti di Scania -che invece prevedevano corrente a filo per gli autoarticolati con un sistema simile a quello di Treni  e Tram – ad un livello superiore.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/renault-arriva-la-ricarica-wireless-per-le-auto-elettriche-utilizzabile-in-marcia_136694/

Vuoi tenerti aggiornato su Renault Kangoo?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


X