Volvo V50 Polar 1.6D DRIVe Start/Stop – Long Test Drive

Prova su stradaLa Volvo V50 non ha bisogno di presentazioni. L’abbiamo guidata più volte, in tutte le salse, ricavandone sempre giudizi più che positivi. E’ una wagon di sostanza, comoda, ben rifinita e sicura come poche, dal comportamento dinamico appagante e con una linea che non sfigura di fronte alla concorrenza. L’allestimento Polar, ad un […]

Volvo V50 Polar 1.6D DRIVe - Long Test Drive. Ci sono pochi allestimenti diventati icona della propria categoria. Potremmo citare “GTI” tra le compatte sportive, M o AMG per le tedesche farcite di cavalli, ed inevitabilmente Polar per le station wagon. In Italia almeno, visto che il fenomeno Polar porta orgoglioso il tricolore. Oggi come vent'anni fa, Volvo Italia recepisce le esigenze del mercato e ripropone il concetto di vettura premium con allestimento efficiente ed un prezzo accattivante. Questa volta la line-up si sviluppa su ben 4 modelli: C30, V50, V70 ed XC90, ed è destinata a divenire una costante della futura gamma Volvo.

A completare il pacchetto, una scelta motori votata al rendimento ed all'ecologia. Specie per le due “piccole” di famiglia, C30 e la V50 oggetto della nostra prova, che adottano il propulsore 1.6 diesel in versione DRIVe e con la possibilità di avere anche il sistema Start&Stop. L'allestimento, contrariamente a quanto immaginabile, non è povero. Si tratta di vetture in configurazione base, che per Volvo significa “tutto quel che serve”, cui vengono aggiunti elementi specifici del pacchetto Polar. Se poi non vi basta c'è il Pllar Plus, riedizione moderna del mitico Super Polar.

I prezzi vanno da 21.200 euro per la V50 1.6 benzina ai 24.150 della 1.6D DRIVe Start/Stop da noi testata, passando per l'intermedia 1.6D DRIVe da 23.800 euro.

Prova su strada
La Volvo V50 non ha bisogno di presentazioni. L’abbiamo guidata più volte, in tutte le salse, ricavandone sempre giudizi più che positivi. E’ una wagon di sostanza, comoda, ben rifinita e sicura come poche, dal comportamento dinamico appagante e con una linea che non sfigura di fronte alla concorrenza. L’allestimento Polar, ad un primo sguardo, mette sul piatto tutto quello di cui si può aver bisogno: impianto audio Performance con comandi al volante, telaio Dynamic con controllo di trazione e stabilità, sistema per frenata d’emergenza e cerchi in lega da 16 pollici.

Sotto il cofano pulsa un collaudato 1.6 turbodiesel da 109 cavalli, sobrio nei consumi (4,5 l/100 km) ma vivace nella risposta all’acceleratore. Sente un pò il peso della vettura in salita, ma solo fino a quota 2.000 giri: oltre questo limite entra in gioco la coppia di 240 Nm, ben distribuita lungo tutto l’arco di utilizzo. Il cambio a 5 marce non presta il fianco a critiche, alla pari di sterzo, freni e frizione.

28 Foto

Discorso a parte merita il sistema Start/Stop, che dovrebbe spegnere il motore a vettura ferma ed in folle. Una volta ripremuta la frizione in vista della partenza, da un semaforo ad esempio, il motore si riavvia istantaneamente. Tale soluzione permette sulla carta consumi ridotti del 4-8 % a seconda del tipo di utilizzo. In realtà, perlomeno con le alte temperature di questo periodo, difficilmente si riescono a sfruttarne tutte le potenzialità: il climatizzatore elettronico analizza infatti la temperatura in abitacolo, e riavvia il motore se necessario. Durante la nostra prova, con valore esterno di 35 gradi e clima impostato a 21, lo Start/Stop non è mai entrato in funzione. Poco male, a conti fatti, visto che tranne queste condizioni particolari il sistema si dimostra efficace, assolutamente poco invasivo e “furbo” nel far risparmiare carburante senza alcun sacrificio nella guida.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/volvo-v50-polar-16d-drive-startstop-test-drive_30377/

Continua


ADV e News che potrebbero interessarti:
X