Quasi il 10% delle vetture circolanti sono a GPL, metano, ibride ed elettriche

Anche l'Italia lentamente e con scarsi incentivi sta diventando sempre più verde e sostenibile grazie soprattutto al GPL ed al metano con le ibride comunque sopra le 100.000 unita e le elettriche ancora ferme in attesa di colonnine di ricarica ed incentivi che abbattano il prezzo finale ancora doppio rispetto alle cugine a benzina o Diesel

La marcia verde verso la mobilità sostenibile appare sempre più forte in tutto il mondo. In Cina si stanno costruendo stabilimenti di batterie per immettere sul mercato milioni di auto elettriche, o per lo meno ibride. Negli Usa Tesla ha già raccolto mezzo milione di ordini per la Model 3, nei Paesi del Nord Europa le elettriche agevolate fiscalmente vanno a gonfie vele così come in Portogallo, ma anche nel Regno Unito e Francia con Parigi e Londra che hanno dichiarato guerra al Diesel.

La stessa Germania, patria del gasolio e protagonista del Dieselgate, sta studiando un progetto di elettrificazione per supportare tutte le marche che dal 2019 iniziano a lanciare i primi modelli completamente elettrici ricordandoci che già oggi potete comprarvi una Volkswagen up! o Golf sia ibrida che completamente elettrica.

l’Italia,confermandosi “pecora nera” delle infrastrutture è ancora impantanata nei proclami e la stessa Enel che continua a promettere di renderci tutti elettrici dovrebbe fare un giretto in Slovenia dove sono oltre le 50 stazioni di servizio operative con Supercharger a prezzi competitivi. Gli unici seri sono al momento A2A e soprattutto Nissan Italia che sta investendo anche in infrastrutture come conferma la colonnina all’Ikea di Padova, piuttosto che i servizi shuttle a Fiumicino o ancora le colonnine donate al Comune di Milano.

Le auto ecologiche stanno comunque crescendo anche in Italia, specialmente e soprattutto con le vetture bi-fuel a GPL e metano che sul nostro circolante rappresentano in valore assoluto rispettivamente 2.211.368 e 911.246 per merito specialmente di FCA e Volkswagen, ma anche Opel Corsa e Peugeot 208 vanno forte a GPL.

Complessivamente il parco circolante “verde” ha già superato l’8,5% ed il trend ci fa pensare che il 10% sia presto a portata di mano con le ibride sempre più apprezzate e con la Toyota che festeggia nel 2017 i suoi 20 anni di ibrido che però sconta un cambio automatico da ottimizzare per renderlo più fluido come hanno saputo fare molto bene Kia e Hyundai che offrono prodotti piacevoli come Niro, Optima e Ioniq.

IL capitolo elettrico in Italia è invece imbarazzante se pensiamo che secondo i dati ACI stanno circolando in Italia appena 5.743 auto completamente elettriche: Tesla ne produce oggi 2.000 alla settimana ed entro l’anno 10.000 ….!

In ogni caso anche in Italia qualcosa si muove e che il campionato mondiale di Formula E nel 2018 toccherà anche Roma e sarà un’ottima promozione per la mobilità elettrica e comunque il Comune di Roma ha chiesto come “compensazione” una capillare rete di ricariche elettriche che saranno sicuramente preziose.

Altri esempi virtuosi per comprendere che la strada è presa vengono da Firenze dove l’Amministrazione sta incentivando i taxi a scegliere l’elettrico con incentivi e la posa di colonnine di ricarica gratuita e dalla stessa Sicilia dove grazie ad un accordo fra Renault Italy, Sicilybyrent ed Enel sarà posdsibile noleggiare una vettura elettrica e gustarsi le bellezze dell’Isola nel pieno rispetto ambientale.

Infomotori stessa sta spingendo la mobilità ecologica che è assolutamente attuale e non futuribili, tanto che in tre giorni con Renault Zoe 40 abbiamo percorso più di 700 km in gran comfort e dinamicità senza mai pagare un centesimo sfruttando stazioni di ricarica offerte da strurtture pubbliche e commerciali lungimiranti.

Tesla ha comunque scelto la strategia vincente del farsi tutto internamente, come già fece Apple con la telefonia poichè attraverso un sistema chiuso già oggi con una Model X o Model S puoi partire da Torino ed arrivare in Calabria senza spendere un centesimo di carburante, senza inquinare e con soste piacevole e veloci di non più di 20/30 minuti che lo stesso buon senso suggerisce di fare ogni 120 / 150 minuti.

Per la vostra prossima auto non pensate subito al gasolio …!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/ecologiche/quasi-il-10-delle-vetture-circolanti-sono-a-gpl-metano-ibride-ed-elettriche_143263/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis