Come pagare le multe auto a rate

E' possibile pagare le multe dell'auto a rate? Se sì, come possiamo fare e qual è la normativa in vigore? Facciamo un po' di chiarezza sulle contravvenzioni pagate a rate.

E’ possibile pagare le multe automobilistiche a rate? Da qualche tempo a questa parte sì. E’ quindi evidente che lo Stato abbia scelto di concedere questa formula di pagamento agli automobilisti più indisciplinati per cercare di recuperare – in un modo o nell’altro – quanto di diritto. Le rate mensili non sono quindi solo una soluzione per gli acquisti più onerosi, ma sono diventate anche un’ottima via d’uscita per saldare i propri debiti con la pubblica amministrazione.

C’è però – come sempre – da fare chiarezza, perché per poter chiedere la rateizzazione delle multe elevate per infrazioni al Codice della Strada occorre che ci siano caratteristiche ben precise. Vediamo quali. I due casi fondamentali che fanno da paletto a questo tipo di pagamento guardano all’entità della contravvenzione da saldare e al reddito dell’automobilista. Quest’ultimo non deve quindi superare un imponibile di 10.628 Euro che viene incrementato per ogni familiare con cui si convive di ulteriori 1.032 Euro. Quanto invece all’importo della contravvenzione questo non potrà essere inferiore ai 200 Euro – mentre per l’importo minimo fissato per la rata non è possibile scendere dai 100 Euro. Ecco quindi le modalità previste dalla normativa.

6 Foto

Per multe inferiori ai 2 mila Euro si possono richiedere un massimo di 12 rate. Per gli importi compresi tra 2 e 5 mila Euro le rate ammissibili sono 24 – mentre per le contravvenzioni superiori ai 5 mila Euro si possono ottenere fino a 60 mesi di rateizzazione.

Come richiedere la rateizzazione delle multe?
La richiesta va effettuata direttamente al Prefetto in caso di contravvenzioni elevate dalla Polizia di Stato o comunque da Forze dell’Ordine Nazionali (Carabinieri, Guardia di Finanza etc.) – mentre se la multa è arrivata dai Vigili Urbani o Polizia Locale è possibile far domanda al Comune o alla Regione di competenza. La richiesta va obbligatoriamente presentata entro 30 giorni dalla data di ricezione del verbale.

Il parere: positivo o negativo
E poi? Chi avrà ricevuto la richiesta di rateizzazione ha l’obbligo di fornire un parere in tempi brevi – esito che potrà vedere respinta o approvata la richiesta dell’automobilista. In caso di parere negativo il multato ha l’obbligo di pagare la multa in un’unica soluzione entro 30 giorni dalla risposta – in caso di accettazione della domanda l’amministrazione competente fornirà poi i dettagli su importo e numero di rate concesse.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/guide/come-pagare-le-multe-auto-a-rate_147453/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis