Patente: come recuperare i punti persi

Tutte le informazioni utili per verificare il saldo punti della propria patente e recuperare i punti persi

Come controllare i punti della patente (3)La patente a punti, introdotta nel 2003 come sistema di controllo e deterrente per i guidatori meno disciplinati, è una realtà a cui oramai ci siamo ampiamente adattati.
Spesso, però, non si coglie pienamente il meccanismo attorno a cui tale sistema si articola fino a quando non ci si imbatte direttamente nel problema. A tal proposito, qui di seguito, verranno brevemente delineate alcune informazioni utili sul funzionamento della patente a punti, su come recuperare punti persi e a chi rivolgersi in caso di decurtamento.

Patente a punti: come funziona

Una volta conseguita la patente ogni guidatore possiede 20 punti, che possono aumentare o diminuire a seconda della sua buona o cattiva condotta.
A ogni violazione del codice stradale, se essa lo prevede, a colui che è in quel momento alla guida vengono decurtati i punti corrispondenti, che aumentano in misura doppia se il egli possiede la patente da meno di tre anni.
Al contrario, però, agli automobilisti diligenti, coloro cioè che non commettono infrazioni per due anni di seguito, viene attribuito un bonus pari a 2 punti a biennio, per una massimo di 10. Per i neopatentati il premio diventa di 1 punto all’anno, per un massimo di 3 totali. A ogni modo se l’ammontare dei punti è inferiore a 20 e per due anni non si commettono infrazioni, il totale punti verrà automaticamente ripristinato.

11 Foto

Cosa accade quando a un guidatore vengono sottratti tutti i punti della patente? La soluzione non lascia molte possibilità: la patente verrà ritirata e l’esame per riottenerla dovrà essere ripetuto.

Come recuperare i punti persi della patente

Prima di giungere a questa drastica conclusione, però, il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti offre la possibilità di recuperare i punti persi della patente, a patto che si frequentino i relativi corsi.
Vediamo ora nel dettaglio tutte le informazioni utili a riguardo.
Innanzitutto è opportuno verificare il proprio saldo punti, operazione possibile attraverso le seguenti modalità:

  • telefonicamente, chiamando da telefono fisso il numero 848782782 , attivo 7 giorni su 7;
  • on-line, nel sito www.ilportaledellautomobilista.it, dopo essersi appositamente registrati e aver effettuato il login;
    recandosi di persona presso la Motorizzazione Civile;
  • per gli utenti Apple è inoltre disponibile un’apposita app nell’iTunes Store.

Come controllare i punti della patente (1)In seguito, senza dover attendere l’arrivo della lettera ufficiale come accadeva in precedenza, basterà recarsi presso un’autoscuola o un ente riconosciuto con il documento stampato che attesti il saldo punti residuo.

Per i titolari di patente A  e B è possibile recuperare fino a un massimo di 6 punti, attraverso un corso della durata di 12 ore che si svolge nell’arco di due settimane. I costi possono aggirarsi attorno ai €180-200, nonostante ai soci Aci vengano riconosciute delle tariffe speciali.
Per quanto riguarda le patenti C e D e per  le abilitazioni professionali KA e KB le ore di corso sono 18, da assolvere in un mese, e permettono di recuperare al massimo 9 punti. La spesa, in questi casi, ammonta a circa €250-290.
È fondamentale ricordare che le ore massime di assenza consentite sono 4 per le patenti A e B, 6 per le altre.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/guide/patente-come-recuperare-i-punti-persi_79580/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis