Quando sostituire la cinghia di distribuzione dell’auto

La cinghia di distribuzione rotta può portare grossi problemi all'automobile e danni ingenti, anche di qualche migliaio di euro. Scopriamo a cosa serve e quando è conveniente cambiarla.

Vi siete mai chiesti quando sostituire la cinghia di distribuzione della vostra automobile? Conosciamo i costi di una delle parti più importanti della nostra automobile? Prima di provare a dare una risposta a queste domande occorre però spiegare che cos’è la cinghia di distribuzione.

Che cos’è la cinghia di distribuzione?
La cinghia di distribuzione delle automobili moderne è realizzata in plastica, abbastanza resistente ed elastica in modo da poter sopportare le costanti sollecitazioni che deve subire. E la resistenza è proprio la sua virtù maggiore in quanto è spesso vittima di sbalzi di temperatura anche consistenti e perché il suo ruolo è svolto in costante tensione. La rottura della cinghia di distribuzione è quasi sempre causa di danni gravi al motore della nostra automobile in quanto può provocare la rottura dei pistoni, delle valvole e addirittura dell’albero motore.

8 Foto

A cosa serve la cinghia di distribuzione?
Il suo ruolo è quindi quello di sincronizzare proprio il funzionamento dell’albero motore con l’albero a camme – quest’ultimo che regola a propria volta il lavoro di pistoni e valvole. In alcuni casi, tra le “mansioni” della cinghia di distribuzione c’è anche quella di gestire l’azione della pompa dell’acqua – e quindi del raffreddamento del nostro motore. E’ quindi chiaro che la rottura della cinghia di distribuzione può essere causa di gravi danni al motore – non solo decisamente costosi, ma che spesso condannano l’automobilista che ne è vittima alla completa sostituzione del veicolo.

Quando cambiare la cinghia di distribuzione?
La vita della cinghia di distribuzione della nostra automobile non è determinato da noi, ma direttamente dalle case costruttrici del veicolo. La durata della cinghia è espressa quindi nel libretto di manutenzione della nostra auto ed è espressa sia in anni che in chilometri. Solitamente abbiamo quindi a che fare con una percorrenza variabile tra i 100 e i 180 mila Km – oppure – tra i 5 e i 6 anni di vita dell’automobile.

E il prezzo?
Prima di svelare i costi di una nuova cinghia di distribuzione va detto che il suo eventuale danneggiamento potrebbe essere causa di danni per qualche migliaio di Euro. Se sospettiamo quindi che la nostra cinghia sia danneggiata è probabilmente meglio correre ai ripari provvedendo alla sostituzione della stessa – andando così incontro ad un discreto risparmio. I costi variano in base al segmento della nostra automobile, ma possiamo dire che per una vettura media si viaggia da officina a officina attorno ai 400 – 600 Euro. Nel computo è solitamente compresa la manodopera e la sostituzione di alcuni dei componenti che lavorano attorno la cinghia di distribuzione come la pompa dell’acqua o i cuscinetti dove essa scorre.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/guide/quando-sostituire-la-cinghia-di-distribuzione-dellauto_147493/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis