tabs

Pubblicato il

Flash: I costi delle revisioni per veicoli raddopp

31/10/2007 - Nel 2008 gli italiani spenderanno più di 2 miliardi di euro per le revisioni dei veicoli a causa delle nuove tariffe in vigore dal 20 ottobre 2007. Con la pubblicazione sulla G.U. del 5 ottobre 2007 è divenuto operativo il decreto del 2 agosto 2007 n.161 con cui il Ministero dei Trasporti di concerto con quello dell’Economia ha dato il via libera all’aumento del compenso per i centri di revisione da 25,82 a 45 euro. L’importo che i proprietari di auto e moto pagheranno è di 64,70 euro invece delle 42 precedenti. Si tratta in ogni caso di investimenti sulla sicurezza dei propri veicoli come ha spiegato oggi il sottosegretario al Ministero dei Trasporti Andrea Annunziata durante la conferenza stampa organizzata da Automechanika Roma, il nuovo salone internazionale dell’aftermarket automobilistico, che si svolgerà nel nuovo quartiere fieristico della capitale dal 31 gennaio al 3 febbraio 2008. L’incontro dal tema “Revisioni più care ma più sicure” è stato preceduto dalla presentazione della fiera Automechanika che, oltre alla migliore produzione italiana e internazionale per la cura e la sicurezza dei veicoli, mostrerà anche i nuovi macchinari per verificare in tempo reale la correttezza delle revisioni. Si tratta del nuovo sistema di controllo Mctc Net 2 tramite web cam e fotocamere, che sarà introdotto a breve dal Ministero e di cui tutti i centri si dovranno dotare. Nel 2008 sono attesi alla revisione circa 11,5 milioni di auto, e 1.300.000 motocicli per una spesa complessiva che supera i 750 milioni di euro ed un guadagno netto per i 5623 centri di revisione di circa mezzo miliardo per i soli controlli. Se al costo della tariffa aggiungiamo la spesa media che l’automobilista dovrà sostenere per sostituire le parti usurate e intervenire sul veicolo per superare i controlli, gli italiani spenderanno più di 2 miliardi per la revisione nel prossimo anno. L’aumento della tariffa coinvolge tutti gli autoveicoli circolanti sul territorio italiano. Alla revisione obbligatoria sono chiamati i veicoli nuovi dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, e in seguito ogni 2 anni. Nel 2007 hanno dovuto effettuare la revisione i veicoli immatricolati nel 2003 e quelli già controllati nel 2005 ovvero circa 13 milioni di auto e 1.500.000 tra moto e motorini.


: 0 su 5 basata su 0 voti.
Provale con Infomotori

Per valutare bene una vettura bisogna sempre provarla prima di comprarla!

X
^ Torna su
X