Nel 2011 Chevrolet in tutta Europa ha venduto la cifra record di 517.800 veicoli (8,5% in più rispetto al 2010) raggiungendo la miglior quota di mercato di sempre: 2,61%.
In Europa Centrale e Occidentale, nel 2011, Chevrolet incrementa le vendite in 20 paesi e le quote di mercato in 16. In Russia, Chevrolet ha difeso la propria posizione di primo marchio di importazione, vendendo 173.500 automobili e SUV, con un aumento di 57.200 veicoli e una quota di mercato del 6,39 per cento.
"Abbiamo ottenuto un buon risultato, la nostra quota è cresciuta in una situazione di mercato difficile come quella europea nel 2011," ha dichiarato Susan Docherty, Presidente e CEO di Chevrolet Europe. Nel 2011 Chevrolet ha lanciato sette nuovi modelli e ha ampliato la propria gamma, che ora copre oltre il 50 per cento dei segmenti. "Con le nostre nuove proposte nelle concessionarie di tutta Europa, sarà possibile crescere ulteriormente nel 2012," ha dichiarato Susan Docherty.
L’Italia si conferma, dopo la Russia, il mercato più importante per Chevrolet, in Europa Centrale e Occidentale, con 32.700 immatricolazioni. La quota di mercato ai privati raggiunge il 2,52%, segnando una crescita del 7,7%. Chevrolet si conferma il leader tra gli importatori nel segmento GPL. Tra le citycar, Spark registra un aumento dei volumi del 10,5% (14.950 unità vendute), nonostante la forte contrazione del segmento, raggiungendo la quota di 4,92%, pari a una  crescita di 1,5 punti.
* Dati preliminari di omologazione – totale mercato (vetture e veicoli commerciali leggeri)
L’Europa Centrale e Occidentale comprende 37 paesi: i 27 della UE più Andorra, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Islanda, Macedonia, Montenegro, Norvegia, Serbia, Svizzera e Tuchia.
L’Europa comprende 49 paesi: l’Europa Centrale e Occidentale, Russia, Ucraina, Uzbekistan, Kazakistan e gli altri paesi della CSI.