»

»

»

Pubblicato il - Autore Carlo Valente

MotoGP 2013: GP di Qatar, il circuito di Losail

Ecco la presentazione del primo Gp della stagione. Storia recente per il Gran premio di Qatar, nato nel 2004. Tra i dominatori Stoner il nostro Valentino Rossi. Nel 2012 vinse Lorenzo

Il primo appuntamento del MotoGp 2013, domenica 7 aprile, è in Qatar sul circuito di Losail. Costruito in appena un anno da più di 1000 lavoratori al costo di 58 milioni di dollari il Losail Circuit fu inaugurato con il Gran Premio del 2 ottobre 2004, vinto da Sete Gibernau su Honda nella classe regina e da un giovanissimo Jorge Lorenzo nella 125cc. Il tracciato è moderno e molto sicuro, attrezzato per ospitare eventi motoristici a due e a quattro ruote. La caratteristica principale di questo circuito è la possibilità di correre di notte, grazie ad un perfetto impianto di illuminazione, che rende la gara unica nel suo genere. Infatti è stato primo Gp notturno della storia. Il tracciato, senza variazioni altimetriche, è un misto di curve lente e veloci, con un rettilineo di poco superiore a 1 km. Le sue particolarità non dipendono dalla conformazione ma dalla posizione geografica. Infatti il circuito di Losail è circondato da erba artificiale per limitare l'afflusso di sabbia nella pista che in caso di vento “spazza” il circuito rendendo precario il grip, e le escursioni termiche sono un’ulteriore impegno per i piloti, i tecnici e i produttori di pneumatici.

 

PRECEDENTI E PLURIVITTORIOSI

Il Gran Premio del Qatar si corre nel Motomondiale solamente dal 2004, quindi le edizioni precedenti non sono tantissime. Il pilota che ha vinto più di tutti è l’australiano Casey Stoner, che ha ottenuto il successo in Qatar 4 volte (2007, 2008, 2009 e 2011) davanti a Valentino Rossi fermo a quota tre (2005, 2006 e 2010). 

 

RECORD E VITTORIE 2012

record appartengono per la classe regina a Jorge Lorenzo (Yamaha, 2008 - 1'53"927), Stefan Bradl per la Moto2 (Kalex, 2011 - 2'00"168) mentre per la "scomparsa" 125 (ora divenuta Moto3) è Bradley Smith a detenere la miglior prestazione (Aprila, 2008 - 2'05"242). Lo scorso anno ci sono stati i successi di Jorge Lorenzo su Yamaha in MotoGp, davanti a Dani Pedrosa. In Moto2 ha vinto Marc Marquez, mentre in Moto3 la vittoria è andata a Maverick Vinales: insomma un vero e proprio dominio spagnolo. Qui Valentino Rossi ha ottenuto il suo penultimo successo il MotoGp.

 

DATI SUL CIRCUITO

Il Losail International Circuit è situato nelle vicinanze di Doha, la capitale del Qatar e misura 5.380 metri: ci sono 6 curve a sinistra e 10 a destra, il rettilineo più lungo misura 1.068 metri. Il giro record lo fece segnare Lorenzo nel 2008 in 1’53.927 in qualifica. In gara il giro record è di Stoner: 1’55.153, sempre nel 2008.

 

: 0 su 5 basata su 0 voti.


Lascia un Commento

Cancella

Utilizzo dei Cookies Informatici

La presente informativa sui cookie fornisce una panoramica riassuntiva su come Caval Service utilizza i cookie sui propri siti internet.

Consenso all'utilizzo dei cookie

Navigando sul sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie così come descritto da questa informativa. In caso contrario il presente sito non fornità all'utente un corretto utilizzo dello stesso.

Che cookies utilizza Caval Service?

  • Tecnici Utilizziamo solamente cookies tecnici anonimi indispensabili per il corretto funzionamento del sito, per la gestione della sessione e per le funzionalità interne del nostro sistema.
  • Analitici Utilizziamo cookies di terze parti (Google), per analizzare il comportamenti dei visitatori a scopi statistici e in modo assolutamente anonimo. Questo ci aiuta a migliorare continuamente il sito offrendo agli utenti la migliore esperienza di navigazione possibile.
  • Marketing Utilizziamo cookies di terze parti anonimi (Google) per proporre banner pubblicitari in siti esterni per i visitatori del nostro sito.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di test che i siti internet visitati inviano al proprio terminale (computer, laptop, smartphone, tablet), dove vengono memorizzati. I cookie vengono salvati nella directory del browser. Ad ogni visita successiva del sito in questione, il browser invia nuovamente i cookie al sito stesso, in modo che quest'ultimo riconosca il terminale, migliorando così l'esperienza di utilizzo dell'utente ad ogni successiva visita del sito.

Per approfondire vi invitiamo a leggere la pagina wikipedia di riferimento: Cookie (Wikipedia)

Alte informazioni posso essere trovate ai siti www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu

Gestione dei cookies

I cookies possono essere eliminati o modificati direttamente dal browser dell'utente. Il visitatore ha il pieno controllo dei cookies e sul loro utilizzo. Ricordiamo che disabilitando i cookies non sarà possibile accedere alla corretta visualizzazione e utilizzo del sito.

Rimandiamo alle guide dei browser più usati per conoscere le varie modalità di gestione dei cookies:

Il Team Caval Service