Esperienza preziosa per Mikkelsen e la sua C3 WRC

Mikkelsen conclude all’ottavo posto il Rally d'Italia - Sardegna, Breen ottiene un eccellente 4° posto nell’ultima giornata del Rally .

Sempre meglio mettere in archivio alla svelta un evento non completamente soddisfacente, e in maniera ancor più spiccia e decisa se questo si rivela così prodigo di avversità. Ma in fin dei conti il gran finale del Rally Italia è stato incoraggiante per il Team Citroen Total Abu Dhabi. Dopo aver colpito duro sulla C3 WRC di Meeke, il Rally Italia Sardegna ha trasformato le prove speciali degli ultimi due giorni in un importante banco di prova per lo sviluppo della vettura.

 

5 Foto

 

Ecco allora che l’occasione sarda è diventata importante per l’evoluzione della C3 WRC e per il lavoro di “conoscenza” di Mikkelsen che ha affrontato i quattro giorni di Alghero con l’obiettivo di instaurare la corretta relazione, già ottima quella con l’ambiente della squadra, con il mezzo meccanico. I frutti non hanno tardato a maturare. Oggi Craig Breen ha potuto finalmente liberare una parte del suo potenziale, dapprima salendo sul podio della prima, bellissima Cala Flumini, poi chiudendo al limitare della zona punti la Power Stage della Sassari-Argentiera, e infine concludendo, insieme al Navigatore Scott Martin, al quarto posto la tappa conclusiva del Rally. Un risultato senz’altro eccellente che non può però prescinderei sull’interezza della gara, vanificata con il ritiro della prima tappa, ma che ha un valore sostanziale.

 

 

Mikkelsen ha cambiato completamente strategia almeno un paio di volte durante il suo Rally del debutto con i colori del Team Citroen Total Abu Dhabi. Dapprima considerando più opportuno adattare il proprio stile di guida alle caratteristiche della nuova C3 WRC, poi rovesciando la metodologia e decidendo insieme al Team di lavorare, invece, sugli assetti della Mmacchina. Certi cambiamenti possono essere fatti, tuttavia, solo in concomitanza con i Parchi Assistenza, ed eventuali correzioni possono poi essere introdotte solo al successivo Pit Stop. Alcuni interventi vanno nella direzione giusta, altri inevitabilmente esigono almeno degli aggiustamenti. Al termine del Rally Mikkelsen è soddisfatto. L’ottavo posto assoluto è un risultato sostanzialmente in linea con gli obiettivi “medi”, ma è cresciuto enormemente il livello di efficienza e soddisfazione del “pacchetto” Pilota-Macchina, al di là del responso cronometrico. Difficile osare sulla Argentiera, infatti, dove gli errori possono costare molto, ma la stupenda Cala Flumini si è rivelata un eccellente banco di prova per la C3, che Mikkelsen trova già molto cambiata rispetto alla Macchina che ha provato per pochi chilometri alla vigilia del Rally.

 

C’è da lavorare molto, il problema di base è rendere la guida più facile, ma le prestazioni ottenute nel finale danno la legittima aspettativa di una gara positiva nel prossimo Rally Polonia di fine mese

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/motorsport/esperienza-preziosa-per-mikkelsen-e-la-sua-c3-wrc_138423/

Vuoi tenerti aggiornato su Citroen C3?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


X
X