Opel Mokka X test drive, prezzi e versioni

Oltre 900.000 ordini dal suo debutto, un andamento rafforzato dal facelift del 2018, la Opel Mokka X ci racconta una storia tipica del genere di auto del suo segmento: evitato dagli entusiasti, ma che ha risucchiato tutti gli altri.

In uno dei mercati più redditizi del momento, la Opel sta facendo faville. Sono oltre 900.000 gli ordini collazionati dalla Opel Mokka che, dal 2016 ed in occasione del leggero facelift, si è guadagnata anche il badge “X” testimonial della famiglia SUV della Casa di Rüsselsheim. Allora, a scorrere rapidamente la platea della concorrenza, mi viene da pensare alle stesse sfidanti della Crossland X perché, quanto a misure, siamo lì: Renalt Captur, Ford EcoSport, Seat Arona, Citroen C3 Aircorss e altre. Abbiamo provato la versione 1.4 litri benzina quattro cilindri da 120 cavalli nella versione top di gamma Ultimate, cambio manuale a 6 marce e Start&Stop. Il suo prezzo di listino, di 27.850, gli assicura un pieno di features tra le quali controllo di velocità adattivo, telecamera posteriore e “concierge” All Star per l’assistenza ed il supporto in remoto di Opel.

Rispetto agli altri due modelli della gamma “X” che non avevo mai guidato, la prima iterazione della Mokka era già una mia conoscenza. La nuova versione ha introdotto delle modifiche di dettaglio all’esterno, mentre una facelift più marcato al suo interno. Mentre esternamente gli interventi (riusciti) hanno riguardato la griglia anteriore e la parte posteriore che sono state rielaborate con un accento più moderno, dinamico e coerente con il resto della famiglia, all’interno il cruscotto è completamente nuovo.

13 Foto

Questo cambiamento ha reso, in primis, l’interno più interessante e piacevole. Il cruscotto si è liberato da quella serie di pulsanti che lo rendevano leggermente confusionario ed il layout che l’ha sostituito ha un aspetto generale molto più elegante, ma soprattutto, intuitivo. La gamma è composta da quattro allestimenti: si parte dal Base per poi passare all’Advance, all’Innovation e all’Ultimate, ad ogni allestimento, sempre più ricco, si possono aggiungere altri optional. Senza entrare nelle varie combinazioni, il sistema di infotainment IntelliLink da 7 pollici, diventa da 8 pollici negli allestimenti superiori, Opel On Star presente nelle varie combinazioni, radio DAB, compatibilità iOS e Android, sensori di parcheggio e un importante pacchetto legato alla sicurezza attiva, a partire dal  regolatore attivo di velocità, è già presente nella versione base nel rispetto del claim Opel che punta alla “democratizzazione” della tecnologia legata alla sicurezza attiva.

Un rapido sguardo “a sensazione” sull’abitabilità complessiva, trovo questa Opel Mokka X a cavallo tra la Renault Captur e la Nissan Mokka. Più spazio rispetto a quest’ultima, ma meno rispetto alla francese. Anteriormente è apprezzabile la capienza complessiva, meno al posteriore dove tre persone adulte farebbero fatica a trovare una giusta sistemazione. Anche il bagagliaio è leggermente più piccolo rispetto alla Captur anche se lo trovo decisamente più pratico e funzionale nella sua forma. Un dettaglio tutt’altro che trascurabile.

Su strada
Tutte le volte che provo auto di questa categoria devo sempre resettare il mio approccio nel valutarla. Le mie tradizionali check list che mettono al centro la dinamica devono lasciare il posto ad un’altra serie di punti. La Mokka X evidentemente non emoziona e pur se ci sono concorrenti più coese rispetto a questo modello, metto un bel punto a favore al suo motore. Il quattro cilindri da 1.360 l’ho trovato sempre abbastanza vivace e veloce e immagino che la sua configurazione da 140 cavalli (20 in più) sia ancora più brillante e piacevole. È pronto a rispondere alle sollecitazioni dell’acceleratore e questa è ottima cosa pensando alla guida autostradale soprattutto considerando che la potenza viene bene distribuita lungo tutta la gamma dei giri. Pensare ad un rapido
sorpasso non è fantascienza con questa volenterosa unità.

A scendere nei dettagli l’ho trovato un po’ piatto ai bassi regimi, ma piuttosto silenzioso nel suo complesso malgrado bisogna un po’ tirarlo verso l’alto se vuoi ottenere il suo meglio. Pur essendo disponibile anche con trasmissione automatica, il cambio manuale che ho provato, a sei marce, l’ho trovato piacevole e preciso. Altro punto per me cruciale è lo sterzo, questa Mokka X lo presenta leggero, rapido e preciso anche se non ci riscontro molto feedback, ma tant’è, considerando la categoria è più che plausibile. Il bello della Mokka X è che è disponibile anche in versione integrale (la Ultimate 4×4 si porta a casa a poco più di 27.000 Euro), ma la sua configurazione a trazione anteriore è agile e vanta un controllo del rollio e del sottosterzo sorprendentemente elevato anche di fronte ad angoli di sterzo piuttosto accentuati. Bene.

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/4x4/opel-mokka-x-test-drive-prezzi-e-versioni_181771/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis