Alfa Romeo Mi.To – Presentazione

In attesa delle prime impressioni dall'autodromo di Monza vi anticipiamo foto e dati ufficiali compresi i prezzi che partiranno da 15.350 Euro

Alfa Romeo Mi.To – Presentazione Finalmente è giunto il momento dell’Alfa Romeo Mito, attesissima compatta sportiva pronta a conquistare il cuore di alfisti della vecchia guardia e di nuova generazione. Il nostro inviato è già a Milano, pronto per la conferenza stampa ufficiale che procede il test drive di domani. Nel frattempo siamo in grado di fornirvi i primi dettagli ufficiali e una completa galleria di immagini tratte dalla rassegna stampa. Tre le motorizzazioni previste per il lancio, nei tre allestimenti Junior, Progression e Distinctive. L’allestimento Junior è riservato alla versione d’ingresso 1.4 benzina da 78 cavalli, adatta ai neopatentati e proposta da 15.350 Euro. La più potente 1.4 turbo da 155 cavalli è offerta nei due allestimenti Progression e Distinctive da 17.950 Euro. La variante a gasolio non manca all’appello, forte del moderno 1.6 JTDm da 120 cavalli offerto con gli stessi allestimenti del 1.4 turbo a partire da 18.950 Euro. Le due motorizzazioni più potenti in allestimento Distinctive possono essere ordinate in abbinamento a due pack di accesori, denominati Sport Pack e Premium Pack. Le proporzioni dichiarano in modo evidente che si tratta di una vera sportiva – è infatti lunga 4,06 metri alta 1,44 metri e larga 1,72 metri – senza per questo rinunciare al comfort di bordo come dimostra un’eccellente abitabilità, sia per il guidatore sia per i passeggeri, grazie all’ottima distribuzione degli spazi interni. Dunque Alfa Romeo Mi.To è un’auto forte e compatta, padrona della strada e con una spiccata personalità. Come dimostrano anche una linea di cintura alta – il rapporto tra carrozzeria e superficie vetrata è tipicamente Alfa Romeo – e soprattutto un profilo allungato e fortemente aerodinamico (Cx 0,29) che, unito ad una carreggiata larga (1,483 mm), si traduce in un ottimale ‘appoggio’ su strada. Alfa Romeo Mi.To trasmette un turbine di emozioni anche da ferma: linea di cintura alta, finestratura ridotta, enormi passaruota atti a ospitare senza problemi cerchi in lega da 18 pollici… una granturismo in miniatura, più che una citycar del segmento B. Le finiture paiono adeguate al blasone Alfa Romeo e alle ambizioni della Mito: molto belle le cornici cromate dei fari anteriori. Cromate anche le maniglie e un sottile profilo posto lungo l’aggressivo fascione anteriore. La coda, raccolta e incorniciata dalle aggraziate luci tondeggianti basate su tecnologia LED, esprime forza e carattere. Finalmente l’ambita Mini by BMW ha trovato pane per i suoi denti, così come la futura Audi A1. Benvenuta, Alfa Mi.To! State pronti per l’imminente test drive di Infomotori, l’attesa sta per finire.

ARTICOLI CORRELATI