Artega GT Coupé

Il classico progetto interessante

Artega GT Coupé. Al Salone di Ginevra 2007 è stata presentata un’interessante coupé realizzata dalla verve creativa del boss di Rolls Royce, coadiuvato da un’equipe di esperti dell’industria automobilistica. William Shakespeare diceva che “Chi non ha denaro, mezzi e pace, manca di tre buoni amici”, ebbene non sappiamo se il fautore di questo progetto abbia pace, ma crediamo che per il resto sia circondato di “buoni amici”. A lui va tutta la nostra invidia naturalmente, non solo per i suoi possedimenti, ma soprattutto per l’opportunità di ideare un’auto interamente propria, un sogno che qui tra gli appassionati di motori abbiamo in tanti.
Estetica esemplare In concreto il progetto risponde al nome di Artega GT Coupé, la sua linea è frutto della fantasia del designer di Aston Martin, Henrik Fisker, mentre il comparto trasmissione è stato curato da Hardy Essig, per una vettura che esibisce dimensioni molto contenute: 3,95 m di lunghezza, 1.87 m di larghezza e solo 1,18 m di altezza. La livrea ricorda alcuni modelli Porsche, ma con un carattere proprio, una personalità nitida e ben distinta. Le geometrie sono rotondeggianti, in un’ondulazione delle linee che sembra seguire il flusso del vento, convogliando le turbolenze in precisi punti d’uscita, come in una perfetta esecuzione di una tecnica di Aikido.
Motorizzazione L’animo da piccola supercar si scorge a prima vista, ma anche sotto il cofano, dove trova posto un propulsore V6 marchiato Volkswagen di 3.6 litri da 300 cavalli. Il motore Volkswagen è capace di spingere Artega GT Coupé ad una velocità di punta di 270 km/h, mentre nel classico da 0 a 100 km/h, questa elegante supercar ferma il cronometro sui 5 secondi netti, un tempo piuttosto interessante e che dovrebbe garantire emozioni a sufficienza per i fortunati che la guideranno.
Diventerà realtà? Il progetto, a quanto pare, passerà alla fase produttiva; all’inizio verrà venduta solo in Germania, ma le ambizioni non mancano e si parla di una produzione di 500 unità l’anno, per un prezzo che dovrebbe aggirassi attorno ai 75.000 euro, tutto sommato accettabile per una supercar con queste caratteristiche.

ARTICOLI CORRELATI