Audi S5 Evo – test drive a Valencia per l’estrema sportiva da 420 CV

In una mini pista allestita presso il circuito Ricardo Tormo di Valencia proviamo la S5 con cambio S Tronic e 420 Cv, sperando che questa evoluzione diventi presto realtà.

Il circuito “de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo” è indubbiamente uno dei maggiori templi della velocità, a 2 o 4 ruote. In uno degli enormi spazi dell’autodromo (purtroppo non sulla pista principale, ma siamo comunque grati ad Audi dell’invito) siamo stati chiamati a provare un esercizio ingegneristico che, ci auguriamo vivamente, potrebbe andare ad allestire la S5. Esteticamente la macchina è la normale S5, se l’aggettivo normale può essere usato per questo tipo di veicolo: un’elegante coupé attaccato al terreno, basso e filante, tranquilla d’aspetto nasconde a prima vista i cambiamenti che l’hanno toccata. Sostanzialmente alla Audi hanno fatto un esperimento, o almeno presumiamo che sia tale, visto che non ci hanno spiegato troppo bene il perché di questa evoluzione, né se sia solo un esercizio tecnico né se, come speriamo, sia invece l’upgrade per una versione ancora più sportiva della S5. Sia come sia, le quattro Audi S5 parcheggiate ad attenderci montano il nuovo cambio S Tronic, di serie sull’altrettanto nuovo Sport SUV Q5, invece del solito Tip Tronic e nel loro propulsore V8 tengono nascosti ben 70 cavalli in più, passando così dai “soli” 354 a ben 420. Una volta calzatisi nell’abitacolo si possono scegliere tre differenti modalità di guida: comfort, dynamic e auto. Nella funzione dynamic il cambio a doppia frizione esegue la cambiata ad un regime di giri più alto, sfruttando quindi maggiormente ogni singola marcia; quello comfort và da sé che ha un’erogazione più tranquilla, mentre nella modalità auto si regola a seconda della vostra guida: passa a comfort se vi godete il paesaggio, ma quando schiacciate il pedale e cominciate a correre passa da solo a dynamic.

ARTICOLI CORRELATI