BMW 535d

272 puledri pronti a scattare e far nascondere i benzina…!

BMW 535d. A partire dall’autunno del 2004, BMW scriverà una nuova pagina nella storia del diesel: con l’introduzione di un turbocompressore multi-stadio nelle nuove BMW 535d berlina e Touring, BMW ridefinirà la parte alta del segmento delle auto diesel sportive di lusso, offrendo una sintesi senza precedenti di prestazioni dinamiche, di efficienza globale e di rispetto ambientale. Sia la berlina che la Touring sviluppano una potenza massima di 200 kW/272 CV.
La loro coppia massima di 560 Nm è già disponibile a 2.000 giri, ma oltre 500 Nm sono già disponibili a partire da 1.500 giri. Questa eccezionale potenza deriva da un turbocompressore bistadio, una tecnologia realizzata per la prima volta su un motore di produzione e finora conosciuta soltanto nei sistemi ad alte prestazioni di propulsione marina.
Azzerato il turbo-lag Nel presentare questa tecnologia per la prima volta in un’auto di serie, gli ingegneri della BMW superano l’annoso problema d’incompatibilità tra il “ritardo della turbina” nelle accelerazioni dai bassi regimi e la disponiblità di grandi riserve di potenza su percorsi veloci come le autostrade.
Dopo aver compresso l’aria di aspirazione nella prima turbina, la tecnologia multi-stadio BMW la comprime ulteriormente in una seconda turbina. L’aria aspirata attraversa quindi un intercooler alla pressione massima di 2,85 bar, per immettersi direttamente nelle camere di scoppio, dove l’accresciuta pressione nei cilindri assicura un notevole aumento di potenza. Per un motore 3 litri, come quello della BMW 530d, già riconosciuto come propulsore molto dinamico con la sua potenza massima di 160 kW/218 CV, l’aumento di potenza è qualificabile in 40 kW/54 CV.
Il modo spontaneo con il quale tale potenza viene sviluppata è tanto sorprendente quanto i dati assoluti di potenza e le prestazioni derivanti: la BMW 535d accelera da 0 a 100 km/h in appena 6,6 secondi.
Spontaneo L’eccezionale spontaneità nella risposta del motore viene assicurata dal secondo stadio di compressione, dal momento che l’elevata efficienza così ottenuta garantisce un rapido aumento della pressione nella turbina già dai bassi regimi. Quindi, una volta che il motore ha raggiunto velocità maggiori, il secondo stadio viene attivato per fornire un ulteriore aumento di potenza fino al livello massimo.
Ciò aumenta la gamma di regimi utili del motore, rispetto ai diesel turbo generalmente usati oggi, di 500 giri/min. fino ad un massimo di 4.800 giri/min., contribuendo così a evidenziare il carattere sportivo di questo motore.
Solo con l’automatico La tecnologia multi-stadio BMW viene offerta esclusivamente con trasmissioni automatiche a sei velocità e con freni ad alte prestazioni da 17 pollici, assicurando così decelerazioni e frenate adeguate. Nonostante il suo carattere molto più sportivo e dinamico, il propulsore offerto sulla BMW 535d rimane un esempio in termini di efficienza e di consumi, di come l’elevata dinamicità possa effettivamente convivere con l’uso responsabile delle risorse energetiche, senza che un fattore pregiudichi l’altro.
Dato questo genere di tecnologia superiore, è quasi sottointeso che il nuovo motore soddisfa i severi standard Euro 4 sulle emissioni. Un ulteriore punto di merito è costituito dall’introduzione di un filtro per il particolato montato di serie sulla BMW 535d.

4 Foto

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/bmw-535d_4822/

Vuoi tenerti aggiornato su BMW?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

OK Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis