BMW iX3 2020: il SUV elettrico premium è Made in Cina

La Casa dell'Elica si prepara all'arrivo della nuova BMW iX3 2020. Il SUV esclusivamente elettrico verrà prodotto in Cina e potrà contare su tutta la tecnologia sviluppata dal marchio teutonico

La Casa dell’Elica si prepara a lanciare la nuova BMW iX3, prima vettura esclusivamente elettrica -se escludiamo i3, che si limita a un utilizzo metropolitano- del marchio tedesco. L’auto verrà prodotta in Cina nel polo tecnologico di Shenyang, prefettura di Liaoning. Si tratta di uno dei primi casi in cui un marchio storico europeo decide di affidare la propria produzione (anche in termini di immagine) all’Asia. I vertici di BMW, evidentemente, hanno considerato che la propria clientela, nel 2020, avrà una concezione della Cina diversa da quella che ci ha accompagnato negli ultimi anni.

L’anteprima assoluta della BMW iX3 è stata al Salone di Pechino 2018, alla quale è seguita la premiére europea al classico appuntamento di Parigi. La vettura si presenta perfettamente in linea con i canoni stilistici BMW, con l’iconico doppio rene frontale -anche se non ci sarà alcun radiatore- e gruppi ottici facilmente riconducibili alle altre vetture della gamma.

In termini di prestazioni la BMW X3 elettrica avrà una durata della batteria attorno ai 400Km per un tempo di ricarica (dal 20 all’80 percento) raggiungibile in meno di 30 minuti. Numeri, quindi, in linea con le altre proposte tedesche, in primis Audi e-tron e Mercedes EQC. Ancora non conosciamo le prestazioni della vettura, che ad ogni modo dovrebbero essere paragonabili a quelle di su SUV premium a motore endotermico di alta cubatura.

Per quanto riguarda misure, prezzi e allestimenti della nuova BMW iX3 bisognerà attendere. Forse, però sapremo qualcosa già al prossimo Salone di Ginevra previsto per marzo 2019.

ARTICOLI CORRELATI