Citroen Berlingo 1.6: Test Drive

7 giorni su 7 per il tempo libero! Simpatica, funzionale ed affidabile.

Interni robusti e curati Anche lo stile degli interni è stato totalmente ridefinito. La plancia e gli strumenti sono stati aggiornati, per essere più facilmente utilizzabili e raggiungibili; molto comodi i vani portaoggetti, ricavati nella parte anteriore e sulla consolle. Inediti i materiali di sedili e pennellature, disponibili sia in tessuto che in velluto.
Oltre alle evoluzioni di stile apportate al veicolo, il nuovo Berlingo propone equipaggiamenti di confort studiati secondo le richieste della clientela. Disponibile su alcune versioni il pack di equipaggiamenti, derivati dalla Citroen Picasso, studiato per migliorare il confort a bordo: comprende appoggia gomiti nella parte anteriore, tavolini ripiegabili sugli schienali dei sedili anteriori ed un ingegnoso carrellino pieghevole chiamato Modubox nel bagagliaio.
Sulla versione Multispace è prevista di serie la doppia porta laterale scorrevole, per il massimo dell’accessibilità. Oltre a garantire una abitabilità record, la capacità di carico del nuovo Berlingo è davvero elevata: 2,8 metri cubi!
Molto interessante il sistema multiplexage, che permette di ampliare le funzioni di confort a disposizione del guidatore: un computer controlla alcuni parametri, come la chiusura delle porte superati i 10km/h, attiva in caso di pioggia il tergicristallo posteriore quando si mette la retromarcia, regola il volume della radio in base alla velocità e molto altro.
E’ disponibile a richiesta, sulle motorizzazioni 1.6i 16V 110cv e 2.0 HDi 90cv, il regolatore di velocità. Questo equipaggiamento, garanzia di confort e sicurezza, è una prima assoluta su questo livello di gamma.
Novità anche per quanto riguarda l’utilizzo dell’hi-fi a bordo, visto che tutte le radio disponibili sul nuovo Berlingo prevedono comandi al volante.
Sicurezza attiva e passiva I sistemi di sicurezza sono migliorati: la scocca, le barre antintrusione delle portiere e l’ossatura dei parafanghi sono stati rinforzati e rispondono ai più severi test europei. I sedili anteriori dispongono di cinture di sicurezza, con pretensionatori e limitatori di sforzo. Di serie due airbag anteriori, mentre rimangono a richiesta quelli laterali. A richiesta è disponibile il sistema ABS. La guida del nuovo Berlingo è molto semplice. Le nuove sospensioni rendono la vettura stabile e ben controllabile in ogni situazione; la posizione di guida, più alta rispetto alla media, aiuta a districarsi meglio nel traffico ed il servosterzo di serie aiuta anche nelle manovre più difficili.
Un propulsore per ogni esigenza Due propulsori a benzina, 1.4 da 75CV ed 1.6 da 109CV, e due a gasolio, l’1.9D da 69CV ed il 2.0HDi da 90C, compongono il “parco” propulsori della nuova Berlingo.
Motorizzazioni decisamente brillanti, soprattutto nel caso del 1.6 litri a benzina ed il 2.0HDi da 90CV ma anche decisamente parsimoniose, visto che anche con il più aggressivo dei benzina è difficile scendere sotto agli 11km/litro nella caotica guida tra le mura cittadine, mentre si può arrivare a percorrere anche 13km/litro nella guida fuori porta.
E’ quasi scontato dire che la motorizzazione che ci sentiamo di consigliare sia la 2.0HDi, perché riesce ad abbinare prestazioni decisamente buone a consumi incredibilmente bassi, mediamente oltre i 17km/litro.
Da segnalare, infine, la possibilità di ordinare la 1.6 a benzina dotata di impianto a gas con un piccolo sovrapprezzo.
Quanto costa Il listo della Berlingo si apre con i 13.321 euro della versione “base” 1.4 4p X. Lo stesso allestimento è disponibile anche per la motorizzazione 1.9D, che viene proposta a 14.021 euro. Per le più lussuose Multispace 5p la spesa aumenta, di poco, arrivando ai 15.421 euro della 1.4 passando per i 16.221 della 1.6 litri. Per lo stesso allestimento nelle versioni 1.9 e 2.0HDi sono necessari, rispettivamente, 16.121 euro e 17.221 euro.

Citroen Berlingo 1.6: Test Drive. Una vettura studiata, fin nel minimo dettaglio, per il tempo libero. Questa è in sintesi la Citroen Berlingo, che conquista non solo per l’abbondanza di spazio dedicata a persone ed oggetti ma anche per la funzionalità dell’abitacolo, in grado di adattarsi in pochi secondi ad ogni esigenza.
Facile e divertente La posizione di guida, è piuttosto elevata rispetto alla media e le generose dimensioni del parabrezza oltre che il sostanzioso volume d’aria che separa la testa dalla cappelliera, rendono la guida della Berlingo facile come quella di una scattante utilitaria, nonostante le dimensioni generali piuttosto abbondanti.
Versatilità ai massimi livelli quindi, che non penalizza però le caratteristiche di guida della “ludospace” francese.
Non siamo certo al cospetto di una supersportiva, ma il comportamento della Berlingo si è dimostrato neutro e sincero tanto nella guida in città quanto tra i tornanti di una strada di montagna sicura di un impianto frenante forte e modulabile oltre che di un sistema di sospensioni davvero efficace, che annulla gli effetti negativi di un baricentro piuttosto elevato.
Non è difficile ritagliarsi un posto guida su misura, anche se il posizionamento del volante, piuttosto inclinato richiede un po’ di spirito di adattamento quando c’è da “lavorare” di sterzo, che comunque si è rivelato abbastanza preciso anche se un po’ troppo pesante nelle manovre da fermo, nonostante la presenza del servosterzo.
Ottima la fruibilità dei comandi, semplici da utilizzare ed efficaci nel funzionamento, come ad esempio l’aria condizionata, “morbida” ma allo stesso tempo potente, o il joystick con il quale è possibile comandare l’impianto stereo, dotato di CD e sei altoparlanti che sfruttano in modo davvero efficace la notevole volumetria interna.
Il motore 1.6i di cui è dotata la Berlingo protagonista della nostra prova, ha rivelato di essere una motorizzazione ideale per questo genere di vettura, assicurando accelerazioni corpose ma anche grande elasticità, riprendendo con vigore anche dai regimi più bassi. I consumi non sono certo quelli di un moderno turbodiesel, ma è anche vero che non è difficile ottenere medie vicine ai 12km/litro, un valore interessante soprattutto se è vostra intenzione quella di montare l’impianto a gas, disponibile tra i numerosi optional in listino.
Design sbarazzino Il recente restyling ha letteralmente trasformato la “ludospace” francese che, originariamente, non tradiva troppo le sue origini di veicolo commerciale. Oggi la Berlingo trova in un simpatico design del frontale quello spirito personale e sbarazzino che forse prima aveva solo nell’anima, mantenendo invariate le classiche caratteristiche di versatilità, confort e spaziosità rivolte alla famiglia e al tempo libero, che l’hanno sempre contraddistinta.
Oltre al rinnovato frontale, completamente ridisegnato, i designer Citroen hanno rivoluzionato anche il cofano, dotandolo di due generose nervature che ben si raccordano con il nuovo fascione paraurti, di dimensioni più generose.
Tutto nuovo quindi, almeno nella zona anteriore, alla ricerca di un maggiore bilanciamento stilistico con il volume posteriore che, per forza di cose, è piuttosto massiccio.

7 Foto

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/citroen-berlingo-16-test-drive_3292/

Vuoi tenerti aggiornato su Citroen Berlingo?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

OK Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Continua
Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis