Citroen C-Airdream

Citroen, sempre all’avanguardia per tecnologia In linea con la concept car C-Crosser, Citroen sta portando avanti le sue ricerche sul posto di guida a comandi elettronici (“by wire”), intraprendendo un nuovo percorso che prevede una soluzione totalmente elettronica per l’insieme delle funzioni di frenata e di guida. Servosterzo a demoltiplicazione variabile Lo sterzo totalmente elettronico […]

Citroen, sempre all’avanguardia per tecnologia In linea con la concept car C-Crosser, Citroen sta portando avanti le sue ricerche sul posto di guida a comandi elettronici (“by wire”), intraprendendo un nuovo percorso che prevede una soluzione totalmente elettronica per l’insieme delle funzioni di frenata e di guida.
Servosterzo a demoltiplicazione variabile Lo sterzo totalmente elettronico permette una demoltiplicazione variabile tra angolo volante e angolo ruota che si adatta automaticamente alle esigenze del guidatore. Questo sistema è in grado di tenere conto sia della velocità che dell’aderenza della vettura. In particolare, questa funzione facilita le manovre di parcheggio, con una demoltiplicazione molto diretta (1/2 giro di volante per andare da arresto ad arresto rispetto ai 3 giri che occorrono normalmente) e garantisce un perfetto controllo della guida alle alte velocità, con una grande precisione di sterzata.
Una maggiore sicurezza grazie al sistema di frenata elettronico Il comando elettronico del sistema di frenata assicura un controllo in tempo reale della pressione esercitata su ciascun disco dei freni. Il sistema permette di sfruttare in qualsiasi momento e a qualsiasi livello di aderenza tutta la capacità frenante di ciascun pneumatico.
Una struttura di supervisione elettronica integrata Un supervisore della dinamica del veicolo analizza l’insieme dei dati dei captatori e decide costantemente le azioni che devono essere attuate da ciascun elemento. In tal modo, in caso di frenata asimmetrica, lo sterzo può correggere automaticamente la traiettoria e restituire al guidatore le sensazioni che gli permettono di prendere le giuste decisioni.
Citroen offre inoltre un nuovo approccio alle capacità dinamiche del veicolo e garantisce un livello di sicurezza superiore a quello offerto dai sistemi convenzionali, grazie a un controllo elettronico permanente.
Questa struttura è resa possibile dall’adozione di una rete elettrica a doppia tensione (14V – 42 V).
Un insieme meccanico noto e consolidato La nuova C-Airdream è dotata di motore 3.0i V6 con una potenza massima di 150 kW CEE (210 CH DIN) a 6.000 giri/min. Questo motore è abbinato a un cambio automatico autoadattativo con comando sequenziale al volante.
La sospensione idraulica Idrattiva 3 fa naturalmente parte della meccanica e mette al servizio della vettura le sue qualità di confort e tenuta di strada. Sono offerti due livelli di regolazione delle sospensioni: confort e dinamico, da scegliersi in funzione dello stile di guida e del profilo della strada.
Una aerodinamica ottimizzata Infine, l’aerodinamica è stata oggetto di un lavoro di ricerca approfondito che ha permesso di ottenere un Cx di 0,28 (SCx = 0,58 m2), i cui vantaggi sono soprattutto il grande confort acustico e la marcata riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti. Una dream car che farà certamente sognare molti appassionati e chissa che non si possa in futuro guidare una sportiva ispitatasi proprio alla C-airdream.

ARTICOLI CORRELATI