Experian e Autocheck insieme contro le truffe

Experian e Autocheck insieme contro le truffe - Foto  di

Secondo un’indagine sulle auto d’occasione nel 5,5% dei casi si rischia: occorre prestare grande attenzione

Experian e Autocheck insieme contro le truffe nel mercato dell’usato – Sul mercato italiano dell’auto d’occasione oltre cinque veicoli ogni cento presentano rischi per gli automobilisti o gli operatori che li accettano in permuta. E’ quanto emerso da un’analisi effettuata da Experian sui dati raccolti attraverso Autocheck, il servizio di verifica on-line della regolarità giuridica e amministrativa dei veicoli d’occasione. L’analisi, condotta su quasi 11 mila verifiche Autocheck ha permesso di rilevare come fra il 1° dicembre 2006 e il 6 dicembre 2007 siano state segnalate a operatori e consumatori irregolarità significative in 607 casi, pari al 5,5% delle verifiche fatte. E questo, appunto, senza tener conto di altrettante irregolarità minori, di sicura buonafede e sanabili con pratiche correttive correnti. Più in particolare, delle 607 situazioni di consistente irregolarità rilevate da Autocheck, è risultato che: • il 41,7% ha riguardato veicoli radiati dal Pubblico Registro Automobilistico e che dunque non possono nemmeno circolare; • il 25,7% ha riguardato vincoli giuridici legati a situazioni incorse dal precedente proprietario o fermi amministrativi per sanzioni o debiti non pagati alla Pubblica Amministrazione, con il rischio di un successivo pignoramento del veicolo; • il 19,4% ha riguardato mancate corrispondenze tra targa e telaio; • il 12,5% ha riguardato addirittura iscrizioni nel registro delle auto rubate; • lo 0,6% ha riguardato gravami per ipoteche o altri vincoli che recano pregiudizio economico all’acquirente. Nella maggior parte dei casi si è trattato di vizi rilevabili solo con l’accesso immediato a più fonti pubbliche e private, come appunto avviene con Autocheck – ha dichiarato Gian Paolo Pavani, Direttore della Divisione Automotive di Experian Italia – Basti solo pensare che solo nei primi 8 mesi del 2007 ci sono state più di 267.000 provvedimenti di fermo amministrativo su veicoli, le cosiddette ganasce fiscali, con un incremento del 67% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Da qui l’ opportunità per gli operatori del settore e gli automobilisti di accedere a un servizio che aiuta a tutelarsi da truffe, furberie o anche solo fastidiose irregolarità. Il servizio Autocheck è accessibile a operatori e consumatori 24 ore su 24 al sito www.autocheck.it

ARTICOLI CORRELATI