fiat – doblo cargo jtd

I vantaggi sono davvero innumerevoli e fra i tanti registriamo l’ incremento della potenza massima del 60% (da 63 a 100 CV, che nel segmento dei propulsori diesel sono un primato), l’aumento della velocità massima di 27 km/h: da 141 a 168, il miglioramento dell'accelerazione da 0 a 100 km/h che passa da 20,9 a 12,4 secondi (-8,5) e soprattutto la riduzione media dei consumi del 17%

Fiat Doblò e doblò cargo jtd. Finalmente giunge anche sul Doblò la tecnologia vincente del common rail che trasforma i diesel e li rende assai prossimi ai benzina per prestazioni, restando invece a gasolio per quanto concerne i consumi! Dalla seconda metà di luglio, Fiat Doblò e Doblò Cargo saranno disponibili anche con il motore turbodiesel 1.9 JTD “Common Rail”. La gamma si rafforza ulteriormente, segnalando che il modello stradale e commerciale è stato decisamente apprezzato in tutta Europa per la sua originalità e funzionalità, tanto da aver già superato i 65.000 ordini.
Dallo stabilimento turco della Tofas sono già altre foto usciti più di 50.000 veicoli, equilibratamente divisi tra Doblò (45%) e Doblò Cargo (55%). In Italia, dal dicembre scorso a fine maggio, le unità immatricolate sono state, rispettivamente, oltre 6.200 per Doblò e 8.800 per Doblò Cargo, permettendo a Fiat Auto di dominare il segmento P dei veicoli multifunzionali con una quota di ben 44,4%.
Tra le motorizzazioni finora disponibili (1.9 diesel e 1.2 benzina), la più richiesta dalla clientela è stata quella a gasolio, che in Europa ha raccolto, in media, il 78% delle preferenze. Ovvia quindi l’attesa per un signor motore come il 1.9 JTD “Common Rail” destinato a rafforzare le vendite e sbaragliare la concorrenza.
I vantaggi del 1.9 JTD “Common Rail” rispetto al 1.9 D da 63 CV: Sono davvero innumerevoli e fra i tanti registriamo l’ incremento della potenza massima del 60% (da 63 a 100 CV, che nel segmento dei propulsori diesel sono un primato), l’aumento della velocità massima di 27 km/h: da 141 a 168, il miglioramento dell’accelerazione da 0 a 100 km/h che passa da 20,9 a 12,4 secondi (-8,5) e soprattutto la riduzione media dei consumi del 17%.
Davvero un altro mondo ed entro il 2001 giungerà pure un 1.6 16V a benzina ed una versione speciale, particolarmente giovane e anticonformista, dedicata al trasporto persone e con una forte caratterizzazione estetica esterna ed interna.
Ecco il 1.9 JTD, un “Common Rail” da 100 CV Il turbodiesel ad iniezione diretta che equipaggia Fiat Doblò e Doblò Cargo è un motore progressivo e confortevole, capace di garantire una coppia formidabile (20,4 kgm-200 Nm a 1500 giri/min), grande potenza (74 kW-100 CV) e bassi consumi.
Si rivela perfetto, dunque, per chi viaggia molto e cerca comfort e risparmio oltre a prestazioni paragonabili a quelle dei motori a benzina. In occasione del test ufficiale abbiamo provato per oltre cento chilometri il nuovo motore, lungo un percorso di curve e saliscendi emiliani ed un buon tratto autostradale.
Abbiamo apprezzato la potenza e l’elasticità del jtd e siamo rimasti sorpresi dalla stabilità del veicolo, che vanta un assetto adeguato alla alla personalità sportiva del JTD. Il sistema “Common Rail” (notizie all’interno) Il sistema di navigazione satellitare integrato “Connect” (notizie all’interno).
I prezzi Dulcis in fundo, i prezzi che vanno dai 26,3 milioni del Cargo base (omologato autocarro) ai 28,9 del Cargo SX vetrato per uso promiscuo. Passando alla versione “stradale”, il listino scatta da un allettante SX da 29,8 milioni per salire ai 31,4 del completo ELX. Valori decisamente competitivi che rendono il Doblò ideale sia per il lavoro che per il tempo libero, offrendo grande spazio, luminosità e col JTD prestazioni davvero valide.

ARTICOLI CORRELATI