Fiat nuova Strada Pick Up

Per lavoro e per sognare l’America! 1900 JTD da 80CV

Fiat nuova Strada Pick Up. Fiat propone il rinnovato Fiat Strada Pick Up. Più moderno e piacevole, il modello può essere equipaggiato con il brillante e affidabile propulsore 1.9 JTD da 80 CV; offre, inoltre, versioni con cabina lunga.
Prodotto nello stabilimento FIASA a Betim (Brasile), il Nuovo Strada raccoglie il testimone di un veicolo che è già leader sia nel mercato sudamericano del trasporto leggero (con circa 25.000 unità immatricolate ogni anno) sia in Italia nel segmento dei piccoli pick up (3.600 le unità vendute nel 2002).
Stile L’impronta stilistica è quella di veicolo robusto, funzionale e capace di buone prestazioni. Una linea che esprime una personalità forte e dinamica. Questo lo stile del Nuovo Fiat Strada, che integra le caratteristiche tipiche di un pick up con gli inconfondibili tratti della famiglia Palio.
Tra le novità introdotte dal Nuovo Fiat Strada spiccano un inedito cofano con nervatura a “V” e un diverso complesso griglia-paraurti sottolineato dalle grandi prese d’aria. Ma la vera grande novità è la versione con cabina lunga: 30 centimetri di spazio in più dietro i sedili, all’interno dell’abitacolo, utilissimi per riporre piccoli bagagli o indumenti senza impegnare il sedile del passeggero. Le dimensioni complessive del veicolo restano invariate rispetto alle versioni standard (stessa lunghezza esterna 4,4 metri).
Nel disegno della fiancata si apprezza il corretto rapporto tra cabina e cassone, che rende il modello ben proporzionato. E si notano immediatamente le generose dimensioni delle porte che migliorano l’accessibilità, la funzionalità e la praticità d’uso, caratteristica che contraddistingue il modello e lo allinea alle più moderne tendenze del design di questo tipo di veicoli. Così come distintivi del Nuovo Fiat Strada sono i nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori ed i parafanghi più marcati.
All’interno, invece, il rinnovato veicolo commerciale offre tanto spazio per le persone e un ottimo comfort in un ambiente silenzioso e molto curato in tutti i dettagli. Come dimostra una plancia caratterizzata da linee ondulate e, in coerenza con il design esterno del veicolo, completamente priva di spigoli. Allo stesso modo i sedili comodi ed ergonomici garantiscono agli occupanti sia il contenimento laterale sia il sostegno lombare e permettono di affrontare anche viaggi lunghi senza fatica. Sono completati da appoggiatesta anatomici regolabili in altezza e realizzati con materiali ignifughi. Grazie ad una buona escursione longitudinale e alla regolazione dello schienale, inoltre, i sedili si adattano bene a occupanti di qualsiasi taglia. Infine, progettato secondo criteri automobilistici, il nuovo Pick Up vanta un’ottima visibilità e luminosità dell’abitacolo, grazie alle ampie vetrature; e assicura una guida in completa sicurezza in quanto tutti i comandi sono a portata di mano. La stessa facilità che il cliente ha nel leggere il quadro di bordo anche nelle ore notturne (merito dell’illuminazione per trasparenza).
Il vano di carico Punto di forza del Nuovo Fiat Strada è, ovviamente, l’ampio cassone posteriore che misura 1770 mm in lunghezza (1472 nelle versioni con cabina lunga), 1314 in larghezza (1090 mm tra i passaruota) e ha una capienza di 1100 litri nella versione standard e 800 litri in quella con cabina lunga. Ampio e ben sfruttabile perché di forma regolare, è dotato di un rivestimento in materiale plastico nero capace di resistere sia al gelo sia alle temperature più elevate.
Sui bordi e alla base del cassone, robusti ganci, sistemati in modo da non intralciare le operazioni di carico e scarico, permettono di fissare gli oggetti trasportati con la massima sicurezza. Mentre le sponde, anch’esse dotate di ganci, sono protette da un robusto rivestimento in polipropilene che salvaguarda il veicolo da graffi e ammaccature.
L’accesso al vano di carico è facilitato non solo dalla ridotta altezza da terra del cassone (605 mm), ma anche dalla presenza della ribaltina, che si apre a 90°, ha una superficie antiscivolo e può sopportare un peso di 300 kg.
A richiesta, il Nuovo Fiat Strada può essere dotato di una robusta capote marina per la protezione del vano, che si stende a filo sponda e svolge un servizio funzionale ed estetico.
Motori Una linea forte e personale, dunque, per il Nuovo Fiat Strada. Poi una superficie di carico ampia e regolare, studiata per consentire al veicolo di assolvere al meglio la propria missione di mezzo da lavoro. Infine, propulsori capaci di far apprezzare il modello anche per le sue prestazioni automobilistiche.
Innanzitutto il nuovo 1.9 JTD da 80 CV che eroga 59 kW a 4000 giri/min ed una coppia di 196 Nm già disponibile a 1500 giri/min. Equipaggiato con questo motore il modello tocca i 163 km/h.
Il Nuovo Fiat Strada, inoltre, può essere equipaggiato con un 1.2 MPI a benzina oppure un 1.9 diesel. Il primo eroga una potenza massima di 60 CV a 5000 giri/min e una coppia massima di 10,4 kgm a 2500 giri/min. Il diesel aspirato di 1910 cm3, invece, 63 CV a 4500 giri/min e 12,0 kgm a 2500 giri/min.
Sospensioni e freni Veicolo eccellente per tenuta di strada e facilità di guida, unico nella sua categoria ad avere la trazione anteriore, il nuovo modello deve gran parte delle sue prestazioni alla geometria delle sospensioni che sono state progettate per sopportare carichi elevati e assicurare, contemporaneamente, un buon comfort agli occupanti anche su strade “difficili”.
La sospensione anteriore è di tipo Mc Pherson, a ruote indipendenti, con bracci oscillanti inferiori trasversali in acciaio fucinato e barra stabilizzatrice.
La sospensione posteriore è ad assale rigido, con balestre paraboliche longitudinali monolama. Vale a dire uno schema efficace per smorzare le vibrazioni provenienti dal fondo stradale e capace di garantire la massima stabilità di marcia anche quando il carico stesso non è distribuito in modo uniforme. Inoltre, il ponte posteriore ha un profilo a “omega”, cioè con la parte centrale rialzata che permette di affrontare qualunque tipo di terreno in assoluta sicurezza. È inoltre disponibile, a richiesta, un efficace riparo per motore e cambio per proteggere le parti sotto scocca dagli urti accidentali.
Il sistema frenante, con servofreno da 9″, è a doppio circuito incrociato con correttore di frenata (EBD in presenza di ABS a 4 canali, richiedibile come optional).
I freni anteriori sono a disco, autoventilanti, con diametro di 257 mm. Quelli posteriori, a tamburo con ganasce autocentranti e recupero automatico del gioco, hanno un diametro di 228 mm.

ARTICOLI CORRELATI