Fiat Nuovo Ulysse

Stile Il frontale è forte ed essenziale, con una caratteristica impronta Fiat. “Importante” e compatto, il corpo del veicolo si allunga nella fiancata con linee che corrono decise verso la parte posteriore e con forme segnate da spigoli di lieve angolatura, destinati anche a integrare la presenza di elementi funzionali come le maniglie delle porte […]

Stile
Il frontale è forte ed essenziale, con una caratteristica impronta Fiat.
“Importante” e compatto, il corpo del veicolo si allunga nella fiancata con linee che corrono decise verso la parte posteriore e con forme segnate da spigoli di lieve angolatura, destinati anche a integrare la presenza di elementi funzionali come le maniglie delle porte e la guida di scorrimento del portellone laterale, a tutto vantaggio della pulizia del design.
All’interno, il modello è fortemente caratterizzato dall’arco della plancia che corre snello da montante a montante. Una soluzione interessante, grazie alla quale è stato possibile da un lato “accorciare” in profondità la plancia stessa riproporzionandola visivamente; dall’altro creare il suggestivo effetto dei tre grandi strumenti circolari “appesi” al di sotto dell’arco.
La console centrale, funzionale ed ergonomia, si protende verso l’abitacolo mettendo a portata di mano del guidatore il cambio, i comandi della strumentazione telematica e quelli del climatizzatore.
Dal punto di vista stilistico colpisce l’insolita forma della console stessa, mentre da quello funzionale occorre sottolineare la novità dei comandi a distanza, sistemati non più intorno allo schermo o sotto l’apparecchio ma lontano da questi e vicino al guidatore.
I sedili aggiungono un altro tratto di forte personalità, grazie alle loro forme scultoree, meno tondeggianti dell’usuale. Un profilo reso possibile dalla nuova tecnologia “in situ” che permette di ottenere angoli più accentuati e contemporaneamente di ridurre al massimo il numero delle cuciture.
Nell’insieme, l’abitacolo del Nuovo Fiat Ulysse appare come un ambiente arredato in modo funzionale e moderno per assicurare a chi siede a bordo del veicolo un viaggio estremamente confortevole sia in veste di guidatore sia di passeggero. I pannelli delle porte sono segnati da un morbido inserto centrale anche questo rivestito di tessuto; i maniglioni dei montanti centrali facilitano la salita e la discesa dei passeggeri della seconda e della terza fila.
Sicurezza
In fatto di sicurezza il Nuovo Ulysse si colloca ai vertici della categoria. Rispetto a quella preventiva, infatti, il monovolume Fiat propone un posto di guida regolabile che si adatta perfettamente a conducenti di qualsiasi taglia e consente la massima visibilità della strada, cui contribuisce in maniera determinante l’ampia superficie vetrata. Senza contare la posizione ergonomica dei comandi, che permette di agire su tutta la strumentazione senza mai distogliere l’attenzione dalla strada e il sofisticato impianto di climatizzazione bi-zona che consente di guidare nelle condizioni di massimo benessere e quindi senza distrazioni.
Nel campo della sicurezza passiva, il nuovo modello offre una protezione totale. Ulysse che ha infatti superato i più severi “crash test” e propone una ricca dotazione di serie: due airbag frontali multistage, due sidebag anteriori e due window bag, che proteggono i passeggeri laterali di tutte e tre le file di sedili. E ancora: cinture a tre punti con pretensionatori e limitatori di carico (esclusi i sedili centrali della seconda e terza fila), appoggiatesta regolabili in altezza e basculanti (anteriori). Senza dimenticare il sistema di bloccaporte elettrico, che su richiesta del guidatore può inserirsi automaticamente quando la vettura supera i 10km/h; la chiusura elettrica di sicurezza per i bambini; gli attacchi Isofix per installare con facilità e le massime garanzie i seggiolini dei più piccoli. In caso di urto, ovviamente, sono automatici lo sbloccaggio delle porte e l’interruzione sulla linea di afflusso di carburante.
Si tratta dei più avanzati dispositivi di sicurezza passiva oggi disponibili, che su Fiat Ulysse sono governati da una centralina elettronica attraverso un sofisticato “sistema nervoso”. È lungo quest’ultimo, infatti, che viaggiano i segnali provenienti dai vari sensori sparsi nella vettura, in relazione ai quali la centralina decide quanti e quali congegni devono essere attivati. Da qui il comportamento “intelligente” del sistema nel suo insieme.
Valida anche la dotazione in fatto di sicurezza attiva: l’impianto frenante è particolarmente efficace, assicurando una decelerazione pronta e progressiva e spazi di arresto ridotti; in caso di frenata improvvisa e prolungata, poi, interviene un sistema automatico di emergenza che accende il lampeggiatore d’emergenza (Hazard) avvertendo tempestivamente i veicoli che seguono.
Nuovo Ulysse, dispone inoltre di sofisticati dispositivi elettronici per il controllo del comportamento dinamico della vettura, come l’ESP (Electronic Stability Program), il sistema che interviene nelle condizioni prossime al limite, quando è a rischio la stabilità della vettura, e aiuta il guidatore a controllare l’auto. Di serie sulle versioni equipaggiate con i propulsori 2.2 JTD e 3.0 24 valvole e optional sulle altre, garantisce sempre ottime prestazioni e grande piacere di guida.
E poi l’ASR (Anti Slip Regulation), congegno molto sofisticato per il controllo automatico della trazione; di serie su tutte le versioni, funziona a qualsiasi velocità e interviene sulla coppia, in relazione al coefficiente di aderenza rilevato. Quando, invece, in condizioni di bassa aderenza si scala bruscamente di marcia, interviene l’MSR (Motor Schleppmoment Regelung) che ridà coppia al motore evitando il pattinamento derivante dal blocco delle ruote.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE