Fiat Stilo Multiwagon MJT: Test Drive

Spazio al diesel ed ai suoi 140 cavalli azzurri

Fiat Stilo Multiwagon MJT: Test Drive. Multijet…Multiwagon…noi ci aggiungeremmo volentieri anche “Multiutilizzo”, perché la nuova Stilo station wagon, dotata dei 140 puledri dell’ultimo step evolutivo del 1.9 turbodiesel, è un’auto che sa adattarsi al meglio ad ogni tipo d’utilizzo, dallo sportivo bisognoso di spazio, alla famiglia numerosa, all’agente di commercio alla ricerca di una vettura comoda, spaziosa e parsimoniosa nei consumi e nei costi di gestione.
Spaziosa e confortevole
Certo, esteticamente non è un capolavoro, ma offre tanto spazio, soluzioni e sistemi innovativi capaci di garantire agli occupanti benessere, comfort di guida e sicurezza.
Lunga 4,51 metri, larga 1,75, alta 1,57 e con un passo di 2,60 metri, la nuova Stilo Multi Wagon si propone come una tra le vetture più confortevoli e abitabili della sua categoria, senza contare l’ampiezza del bagagliaio di 510 litri che diventano 1480 con i sedili posteriori abbassati: un vero record.
Stilo Multi Wagon, infatti, conferma quindi tutti i tratti distintivi della versione a 5 porte: dal comfort di bordo alla spaziosità e alla sicurezza, dalla versatilità d’uso alla razionalità espressa in un costo di esercizio globale tra i più competitivi non solo del segmento ma dell’intero mercato.
Ma nello stesso tempo presenta peculiarità proprie: ad esempio, è più alta delle versioni a 3 e 5 porte, una caratteristica che determina una diversa posizione del piano di seduta del guidatore rispetto al terreno (il punto H), a tutto vantaggio della facilità di accesso e del dominio della strada.
Entrare ed uscire dalla vettura è davvero semplice ed è possibile adattare lo spazio interno alle proprie esigenze del momento, grazie ad un sedile anteriore che si ribalta e a due sedili posteriori capaci di scorrere avanti e indietro e di reclinarsi indipendentemente.
Sicurezza attiva e passiva
Sul fronte della sicurezza passiva Fiat Stilo Multi Wagon offre 8 airbag, due dei quali, quelli frontali, Multistage. Mentre nel campo della sicurezza attiva, la vettura vanta quattro freni a disco e offre tutti i dispositivi di controllo della frenata e della trazione oggi disponibili. L’ABS integrato dal correttore di frenata EBD. L’ASR che limita lo slittamento delle ruote in accelerazione.
I dispositivi EVA e HBA destinati ad aiutare il guidatore a frenare a fondo in caso di panico. Il sofisticato ESP che in curva controlla elettronicamente la stabilità dinamica della vettura. Sono inoltre disponibili i fari allo Xenon che, rispetto a quelli tradizionali, assicurano un sensibile miglioramento della visibilità in ogni condizione atmosferica.
Sospensioni mirate al confort
Le sospensioni di Fiat Stilo Multi Wagon assicurano una grande facilità e precisione di guida, perchè “lavorano” in modo particolarmente efficiente grazie anche alle caratteristiche del nuovo telaio.
Per l’anteriore è stata scelta una soluzione a ruote indipendenti di tipo Mc Pherson, affinata con l’adozione di numerose migliorie. Nella parte posteriore, invece, è montata una sospensione a ruote interconnesse (semindipendenti) con assale torcente, uno schema che ai passeggeri assicura una notevole dose di confort in più.
Che forza il Multijet
Derivato dal noto 1.9 JTD 8 valvole Common Rail, il Multijet da 140 CV è stato oggetto di notevoli “cure”, che hanno riguardato in particolar modo la testata – ora a 16 valvole – ed il sistema di iniezione diretta denominato, appunto, Multijet; alla base di questa rivoluzionaria tecnologia, vi sono sempre i principi del “Common Rail” Unijet, ma con una caratteristica in più: durante ogni ciclo motore, aumenta il numero di iniezioni rispetto alle due attuali. All’interno del cilindro, quindi, la quantità di gasolio bruciata è la stessa ma viene suddivisa in più parti, ottenendo una combustione più graduale.
Tra i vantaggi, una maggiore silenziosità di funzionamento, una riduzione delle emissioni e un incremento delle prestazioni di circa il 6-7%, accompagnato da una resa motoristica che migliora ancora la guidabilità della vettura.
Un propulsore veramente “tosto” quindi, che trasferisce la sua potenza sul nuovo cambio a sei rapporti offrendo consumi davvero irrisori – poco meno di 18 km/litro nel ciclo combinato – e prestazioni molto elevate, a partire dai soli 10.0 secondi per passare da 0 a 100 km/h per arrivare ai 200 km/h di velocità massima.
Prestazioni veramente elevate per la categoria, frutto non solo di picchi di potenza e coppia motrice molto elevati, ma anche di una curva di erogazione piuttosto favorevole, che vede il propulsore spingere con decisione già dai 1700 giri/min di strumento.
Nonostante la taratura delle sospensioni sia volutamente morbida – mirata quindi al confort di bordo – la tenuta di strada è di buon livello, così come la stabilità: la Stilo Multiwagon è una vettura sincera, difficile da mettere in crisi e, volendo, ben vigilata dal sistema ESP opzionale.
Ottima la frenata, sicura e potente anche senza richiedere troppo sforzo sul pedale.
Quanto costa Stilo Multiwagon Multijet 140 CV?
Il prezzo d’acquisto della Stilo Multiwagon Multijet, disponibile “solamente” nel raffinato allestimento Dynamic, è davvero competitivo: 21.950 euro.

ARTICOLI CORRELATI