Ford Mustang GT-R

Compleanno importante, allestimento stravagante!

Ford Mustang GT-R. La mitica Ford Mustang compie la bellezza di quarant’anni e per festeggiarli al meglio dai vertici della Casa di Detroit arriva l’ok per una versione celebrativa, che ha debuttato al Salone di New York, estremamente vitaminizzata.
Gli appassionati di corse avranno sicuramente notato come le scelte cromatiche, abbinate allo stile tutto “Starsky & Hutch” della nuova Mustang M.Y. ‘04, ricordino in maniera lampante le mitiche coupè Ford impegnate nelle leggendarie competizioni americane Trans-Am a cavallo degli anni ’60 e ’70.
Semplicemente estrema Definire estrema questa rivisitazione sportiva della nuova Ford Mustang, forse, è ancora poco. Da qualsiasi angolazione, infatti, la vettura messa a punto dai designer americani risulta aggressiva ed incredibilmente intrigante. Più semplice a dirsi che a farsi, i designer Ford hanno rivisto la vettura non solo da un punto di vista cromatico, ma anche da sotto il profilo stilistico.
La reinterpretazione in chiave corsaiola, non si limita certamente a qualche profilo alare…anzi. Le modifiche sono decisamente più profonde e partono dai passaruota di dimensioni maggiorate, studiati per fare posto ai cerchi da 20” gommati 275/35 davanti e 315/30 dietro, per arrivare alle minigonne in carbonio passando per il bocchettone di rifornimento veloce, per il gigantesco profilo alare posteriore ed i nuovi paraurti, dotati di generose prese d’aria messe a punto per tenere a bada i…bollenti spiriti.
Abitacolo da corsa E se corsa dev’essere, corsa sia. Non solo fuori, quindi, ma anche dentro le novità fioccano: non è una vettura da rally, per cui due posti sono inutili… Ne basta ed avanza uno di sedile Sparco in fibra di carbonio, mentre per la sicurezza sono necessari cinture a sei punti d’attacco ed un massiccio roll bar.
No ai fronzoli e sì alla fibra di carbonio, che non è stata impiegata solamente per la costruzione del sedile, ma anche per la realizzazione della plancia che non ha spazio per strumenti e strumentini: di strumenti analogici, nonostante il look anni ’70, ce ne solo solo due, manometro dell’olio e voltmetro. Tutto il resto è concentrato in un bel display digitale posto appena dietro al volante.
440 puledri Il propulsore “Cammer” che pulsa sotto al curvilineo cofano della Mustang GT-R, è un classico della produzione motoristica USA: si tratta, infatti, di un V8 aspirato, capace di 440 CV a 7.000 giri e 542 Nm di coppia massima a 5.500 giri.
Coppia a parte, vista e considerata la cilindrata di 5 litri tondi tondi, la potenza non è certamente da urlo, ma grazie al cambio manuale a sei rapporti Ford-Tremec ed la trazione posteriore, c’è sicuramente di che divertirsi.
Solo una Concept? Per il momento questa vettura rimane solamente una Concept Car, ma è probabile che da questa rivisitazione “estrema” possa nascere uno specifico kit di potenziamento da applicare alla versione…“base”.

ARTICOLI CORRELATI