General Motors si aggiudica la prima edizione di E

Agli International Car of the Year Awards 2008, un premio all’impegno per un futuro migliore

Agli International Car of the Year Awards 2008, un premio all’impegno per un futuro migliore va a General Motors. In un periodo in cui la sensibilità per il problema ambientale sta crescendo, accompagnata da un prezzo del greggio proibitivo che sta mettendo in ginocchio molte famiglie (e non solo), è bene dare visibilità a quelle Case automobilistiche che ottengono risultati importanti. General Motors è una di queste, negli ultimi tempi ha pestato sull’acceleratore, investendo e realizzando notevoli passi in avanti. A fronte di questo impegno arriva il premio della prima edizione di Earth Angel, assegnatole l’eccellente contributo alla riduzione del surriscaldamento del pianeta e per fare fronte al crescente costo del greggio. Il premio Nell’ambito dell’annuale premiazione degli International Car of the Year Awards (ICOTY), come si diceva, il gruppo General Motors si è aggiudicato la prima edizione di questo premio, “Earth Angel”, dove la giuria ha preso in esame le iniziative ambientali presenti e future intraprese o sostenute dai costruttori, dai veicoli ibridi ai particolari Diesel e flex-fuel attualmente proposti al pubblico, senza dimenticare la posizione e l’impegno delle imprese per limitare il surriscaldamento del pianeta. Quando si parla di un vincitore, vale sempre la pena capire quali siano gli avversari in questa “competizione”: nella fattispecie si tratta di sette grandi costruttori internazionali come BMW, Mercedes-Benz, Ford Motor Company, Honda, Hyundai, Subaru e Toyota. Il premio è stato consegnato da Carl Levin, senatore degli Stati Uniti, a Beth Lowery, vice-presidente di GM, responsabile per le Politiche Ambientali, l’Energia e la Sicurezza.

ARTICOLI CORRELATI