Honda nuova NSX/NSX-T

Sul nuovo modello sono stati eliminati i fari a scomparsa e l’assetto è stato ottimizzato. 3 e 3.2 litri da 280 e 256 CV con prestazioni da top car.

Honda nuova NSX/NSX-T. La rivale nipponica della Ferrari rivede il suo look, mantenendo l’impostazione originale che prevede la scocca in alluminio ed il motore in posizione centrale.
Con il model year 2002, i fari a scomparsa della NSX sono sostituiti da elementi fissi e la nuova versione non prevede la presenza dei lavafari. Gli indicatori di direzione sono stati quindi integrati nei gruppi ottici anteriori, mentre i fendinebbia sono stati eliminati.
La carrozzeria è stata rivista intervenendo nella forma

degli spoiler e del tetto, nonché nei profili di rivestimento delle fiancate e nella nuova presa d’aria laterale.
Modificati pure il terminale di scarico e la dimensione delle ruote, che ora montano dei 17 pollici (215/40 davanti e 255/40 dietro).
La NSX trae le sue origini dal desiderio Honda (vincitrice per sei volte consecutive del mondiale costruttori in F1) di realizzare una vettura sportiva dalle forti emozioni. Lanciata alcuni anni or sono, la NSX – T permette di viaggiare a cielo aperto, mantenendo le prestazioni e la tecnologia della coupè, segnalando che è offerta con un cambio sequenziale F-matic 3 ispirato alla Formula 1.
Quanto a prestazione, neppure i più esigenti restano insoddisfatti visto che i due sei cilindri a V rispettivamente di 3,2 (manuale) e 3,0 litri (automatico) erogano 280 e 256 CV, che consentono di scattare da 0 a 100 in 5,7 e 7,5 secondi, mentre la velocità massima (dichiarata e raggiungibile solo dove permesso dalla legge) è di 270 o 260 km/h. Purtroppo la NSX non viene commercializzata in Italia.

ARTICOLI CORRELATI