Lamborghini Gallardo Spider – Test Drive

In curva il torello di Sant’Agata si infila di prepotenza, scava dei binari sull’asfalto con le ruote anteriori e li segue con precisione chirurgica, sorprendendoci curva dopo curva. Eccezionale poi il limite di tenuta laterale, inarrivabile anche su strade sgombre con asfalto perfetto, perchè prima della scodata viene… la nostra paura di adesivizzare un guard […]

In curva il torello di Sant’Agata si infila di prepotenza, scava dei binari sull’asfalto con le ruote anteriori e li segue con precisione chirurgica, sorprendendoci curva dopo curva. Eccezionale poi il limite di tenuta laterale, inarrivabile anche su strade sgombre con asfalto perfetto, perchè prima della scodata viene… la nostra paura di adesivizzare un guard rail. Ottima pure la frenata, potente e composta, mentre il cambio robotizzato e-gear da il meglio di se nell’utilizzo spinto, mentre nei tira-molla del centro città va accettato qualche strattone. Fortunatamente, ed è un pregio da non sottovalutare, l’elasticità del V10 permette di viaggiare con un filo di gas sfruttando poi l’allungo nel caso il traffico si dipani od il percorso diventi più scorrevole. Quanto costa? Mentre chiaccheriamo con il collaudatore storico della casa di Sant’Agata, l’affabile Valentino Balboni, diamo una sbirciata al listino della Gallardo Spider. E ci sentiamo doppiamente fortunati di averne potuto saggiare le doti, visto che i 175.200 euro dell’assegno da staccare mal si conciliano col nostro deficitario conto corrente… Visto che sognare non costa nulla, ci concediamo gli ultimi secondi sul sedile della Gallardo, stringendo le mani sul volante prima di ritornare davanti a schermo e tastiera.

ARTICOLI CORRELATI