USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Le auto BMW utilizzate nel cinema

Il progetto bmwfilms Con questa serie di cortometraggi d’autore intitolata The Hire, fruibile solo sul sito internet www.bmwfilms.com e inaugurata nel 2001, il BMW Group è riuscito ad attirare milioni di spettatori sul web, nonché a offrire intrattenimento e a creare una nuova forma di pubblicità. Il suo successo ha incoraggiato gli autori a iniziare […]

Il progetto bmwfilms Con questa serie di cortometraggi d’autore intitolata The Hire, fruibile solo sul sito internet www.bmwfilms.com e inaugurata nel 2001, il BMW Group è riuscito ad attirare milioni di spettatori sul web, nonché a offrire intrattenimento e a creare una nuova forma di pubblicità. Il suo successo ha incoraggiato gli autori a iniziare una seconda serie nel 2002. Questo ha portato alla realizzazione di otto film sotto la guida di importanti registi di Hollywood come Ang Lee, Wong Kar Wai, Guy Ritche, Alejandro González Inaritu, John Frankenheimer, Tony Scott, Joe Carnahan e John Woo. Le trame riguardano sempre il protagonista, interpretato da Clive Owen, che trasporta passeggeri sulla sua BMW in qualsiasi posto essi vogliono andare e sempre in condizioni estremamente spiacevoli. I film utilizzano diverse vetture BMW. Tutta l’azione si svolge in cinque minuti. Hollywood ha trovato i termini giusti per descrivere questo approccio innovativo per accattivarsi gli spettatori: “branded entertainment”, cioè “intrattenimento con marchio” e la stampa statunitense in genere ha commentato positivamente The Hire. Secondo Time “è arrivato il massimo nel branding di prodotti di lusso nei nuovi media”, mentre secondo il New York Times “i film della BMW esprimono una vivacità che ormai mancava nella pubblicità per le automobili”. The Hire è stato proiettato a molti festival cinematografici e a Cannes ha vinto il Cyber Grand Prix (2002) e il Premio Titanium (2003), oltre a otto Premi Clio. Questi cortometraggi sono ora parte integrante della collezione di film permanente del MOMA (Museum of Modern Art) di New York. Gli altri film Ewan McGregor compare anche in Stormbreaker (2006), avvincente film d’azione che ha per protagonista il giovane super agente segreto Alex Rider creato dallo scrittore Anthony Horowitz. Sullo schermo accanto ad Alex Pettyfer, l’attore protagonista, figurano anche la BMW Z4, la MINI Cooper e la Rolls-Royce Phantom. Bridget Jones – The Edge of Reason e The Bourne Conspiracy sono due campioni di incasso in cui la BMW Serie 5 gioca un ruolo fondamentale. Ma anche la Serie 3 è estremamente popolare fra i registi di Hollywood. Per esempio, in Bird on a Wire del 1990, Goldie Hawn prende in affitto una BMW 325i Cabrio, con la quale porta a spasso per le strade Mel Gibson. “Vieni a Detroit e prendi in affitto una BMW?” chiede Mel Gibson. “È come andare in Germania e mangiare un hamburger”. Finding Forrester (2000) di Gus Van Sant ci dice esattamente di cosa è fatta una BMW. Un giovane afroamericano, interpretato da Rob Brown, appare davanti al conducente di una Serie 3 coupé color oro, il cui allarme antifurto suona all’improvviso. Il giovane dice: “È soltanto una macchina”. Al che il guidatore risponde: “No, non è soltanto una macchina, è una BMW. Chiunque sappia qualcosa di quell’azienda sa che non è soltanto un’auto”.

TUTTO SU BMW
Articoli più letti
RUOTE IN RETE