Mercedes nuova Classe R Test

Salotto viaggiante L’abitacolo di Mercedes Classe R esibisce uno stile decisamente tradizionale. Il largo utilizzo di pelle ed inserti in materiale pregiato, fanno da cornice ad una plancia in linea con gli stili tipici del marchio di Stoccarda, incentrati sulla sobria eleganza e la cura dei dettagli. Un piccolo angolino a parte merita il tetto […]

Salotto viaggiante L’abitacolo di Mercedes Classe R esibisce uno stile decisamente tradizionale. Il largo utilizzo di pelle ed inserti in materiale pregiato, fanno da cornice ad una plancia in linea con gli stili tipici del marchio di Stoccarda, incentrati sulla sobria eleganza e la cura dei dettagli. Un piccolo angolino a parte merita il tetto panoramico. La superficie vetrata copre praticamente tutto il cielo assicurando un’ottima aerazione ed una luminosità da primato, con un piacere di guida open air decisamente unico. Su strada Secondo quanto riportato dai colleghi, Mercedes Classe R ha ora raggiunto la quadratura del cerchio. Se prima eravate costretti a “mandare in castigo” l’eventuale quinto passeggero, costretto ad accomodarsi in terza fila, ora il seggiolino piazzato tra le due poltrone del divanetto centrale permette spostamenti discretamente comodi. La disponibilità di spazio non è comunque faraonica per l’occupante centrale, in compenso il sedile si può ripiegare assumendo funzione di poggiolo. Sul fronte motori il debuttante 280 CDI non ha certo la grinta dei parenti più grandi. Spinge bene, mantiene una ottima silenziosità, ed appaga chi non cerca prestazioni da supercar in una vettura di stazza importante come Classe R. Il resto è storia nota, ossia un comfort da ammiraglia con le peculiarità di un SUV, prima fra tutte la trazione integrale 4MATIC che assicura aderenza in ogni situazione e piacevole sicurezza di guida. Nonostante l’adozione di pneumatici sportiveggianti (a partire da 18 pollici), Mercedes Classe R non perde di vista il comfort. Parliamo sia della silenziosità, sempre su ottimi livelli, che dell’assorbimento di sconnessioni o dossi: il telaio derivato dal SUV Classe M è in questo senso una garanzia. Quanto costa? Grazie all’innesto delle nuove entry level, il listino parte ora dai 48.700 euro della Classe R 280 benzina a trazione posteriore, per arrivare agli 84.800 della 500 4Matic Premium Lunga. Quanto ai diesel, si va dai 49.950 euro della 280 CDI ai 71.500 dela 320 CDI 4Matic Premium a passo lungo.

ARTICOLI CORRELATI