MG new ZS

Aggressiva, ma con classe

MG new ZS. Aria di novità in Casa MG. Anche per la più piccola tre volumi ZS, infatti, è venuto il momento di un concreto lifting, per rendere ancora più piacevoli ed armoniose le forme della “sportivetta” inglese marchiata Morris Garage.
A cambiare, in particolar modo, è la sezione frontale, che annovera gruppi ottici decisamente più raffinati – simili, nella forma, a quelli delle BMW Serie 3 Coupè e Cabrio – ed una calandra decisamente più pronunciata, all’interno della quale spicca il classico esagono MG.
Aggressiva con classe
Non poteva che essere ridisegnato anche il paraurti, ora più bombato e reso aggressivo da prese d’aria più generose, studiate per “apparire” ma anche per raffreddare al meglio le componenti meccaniche, quali propulsore e freni.
Molto aggressivi anche i fari fendinebbia, integrati al disegno del paraurti, ed i codolini passaruota, estremamente evidenti, nonostante la verniciatura in tinta con la carrozzeria, e ben raccordati alle minigonne che “corrono” elegantemente sottoporta.
Completamente ridisegnata anche la coda, che prevede nuovi gruppi ottici ed un paraurti profondamente ridisegnato, sulla falsa riga di quanto proposto su ZT.
Di serie su tutte le versioni è stato aggiunto anche un piccolo profilo alare sulla coda, messo a punto per “pulire” i flussi d’aria assicurando alla ZS un look ancor più sportivo.
Non mancano i nuovi cerchi in lega multirazza da 17”, di serie nell’allestimento “180”, che ben si sposano con l’assetto messo a punto dai tecnici MG: il risultato è quello ricercato da tutti gli appassionati di tuning, ovvero un passaruota letteralmente “riempito” dal volume della ruota stessa.
Interni più accoglienti e “ricchi”
Grosse novità anche per gli interni, che ora risultano più giovani e freschi, grazie all’introduzione di nuovi materiali di rivestimento decisamente più raffinati ed allo stesso tempo più sportivi.
Si amplia anche la dotazione di accessori, visto e considerato che il climatizzatore viene offerto, finalmente, di serie.
Fino a 177 puledri…
Da un punto di vista motoristico, MG propone due livelli di potenza per il turbodiesel due litri: la prima, denominata TD, eroga 101 CV e 240 Nm di coppia massima, mentre la versione più potente, la “115”, è in grado di sprigionare 113 CV e 260 Nm di coppia motrice.
Sul fronte dei benzina, vengono proposti quattro propulsori: un piccolo millesei da 109 CV, un milleotto da 117 ed un due litri e mezzo V6 da 177 puledri e 240 Nm di coppia massima.
In abbinamento al propulsore da 1.8 litri, è possibile abbinare un cambio automatico CVT.
80 anni di storia festeggiati nel migliore dei modi
Dopo il successo di critica ricevuto da ZT e ZT-T, insomma, MG dimostra di non “dormire sugli allori” e l’arrivo della nuova ZS, cugina delle nuove Rover 45, e l’ormai imminente arrivo in concessionaria della potentissima X Power SV ne sono la dimostrazione più lampante.
MG non vive solo di storia, insomma, ma anche di dati economici confortanti ed un futuro decisamente sereno, grazie alle sempre maggiori attenzioni del pubblico verso gli esclusivi prodotti della Casa inglese, in particolar modo nei confronti della della intramontabile spiderina TF.
Quanto costa la nuova MG ZS?
Il listino italiano deve ancora essere svelato, così come gli allestimenti e le motorizzazioni, ma nel Regno Unito MG ha dichiarato che il prezzo d’accesso alla gamma ZS sarà fissato in 11,195 sterline.

ARTICOLI CORRELATI