MG ZT/ZT-T 2.0 CDTi: Test Drive

Ritornando alla nostra MG ZT che abbiamo potuto provarla prima in occasione della presentazione stampa svoltasi a Genova e quindi per diverse migliaia di chilometri attraverso un articolato test drive. La pagella è quindi decisamente brillante. Avevamo già apprezzato la solidità della sorella ZT a benzina che però veniva oscurata dai consumi di un 2500 […]

Ritornando alla nostra MG ZT che abbiamo potuto provarla prima in occasione della presentazione stampa svoltasi a Genova e quindi per diverse migliaia di chilometri attraverso un articolato test drive.
La pagella è quindi decisamente brillante. Avevamo già apprezzato la solidità della sorella ZT a benzina che però veniva oscurata dai consumi di un 2500 generoso di emozioni ma bisognoso di una discreta quantità di verde. Con la CDTi questo limite scompare per incanto e possiamo guidare una signora stradista con cui ci si può divertire sulle strade collinari con un buon mix fra sportività e comfort.
Internamente, non mancano le finiture in puro “british style”, con maniglie interne cromate, pomello del cambio in alluminio e pelle con una strumentazione chiara ed elegante. I sedili contengono bene e lo spazio è davvero notevole sia davanti che dietro potendo vantare una lunghezza di 4,74 metri per la berlina che e 4,79 per la ZT – T.
Se volete poi personalizzarvela su misura basta sfruttare il programma “monogram” ed il gioco è fatto potendo richiedere tinte speciali ed interni in pelle monocromati o bicolore.
L’equipaggiamento di serie è decisamente completo, tanto che sulla versione top troviamo il computer di bordo, il controllo elettronico della trazione, fari allo xeno ed il sistema audio dell’Alpine.
Di serie per tutte le ZT abbiamo poi sei airbag, tra cui quelli laterali a protezione della testa, l’ABS a 4 canali Bosch 5.7 con ripartitore elettronico di frenata EBD e molti altri contenuti di valore.
Ritornando sul versante dinamico ricordiamo che il 2.0 CDTi dichiara una cilindrata di 1.951 cmc in grado di erogare 131 CV di potenza ed offrire una coppia davvero valida di 300 Nm disponibile già a 1.900 giri, con un passaggio da 0 a 100 km/h in 11 secondi (qualche decimo in più per la ZT-T).
Bassi i consumi, appena 5,8 litri di gasolio per 100 km nel ciclo combinato, che abbiamo potuto verificare personalmente, effettuando medie davvero sorprendenti per la stessa stazza del veicolo.
Il cambio manuale a 5 marce è di provenienza Getrag ed assicura un’ottima mappatura dei rapporti.
Degno di lode pure lo sterzo ed il sistema frenante, mentre sull’assetto non possiamo che toglierci il cappello, invitando i futuri possessori ad utilizzare nella stagione invernale gomme termiche poiché le catene su queste gommature sono praticamente impossibili.
I prezzi della gamma benzina vanno dai 29.000 Euro della ZT 160 ai 33.670 della ZT 190. In tutti gli allestimenti la ZT-T costa 1.240 Euro in più.
Assai competitivo il prezzo al pubblico della CDTi: da 28mila a 34.910 euro.
La tenuta dell’usato delle MG è ancora inferiore a quello delle tedesche, ma certamente un tale vantaggio di partenza elimina questo gap che è destinato a ridursi anche sul versante del mercato dell’occasione.
Vale proprio la pena di provarla e siamo certi che ne resterete positivamente impressionati!

ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE