Mitsubishi Colt Plus compact wagon

La Colt…si allunga!

Mitsubishi Colt Plus compact wagon. Esordisce oggi sul mercato giapponese la Mitsubishi Colt Plus compact wagon, una compatta MPV ricavata sulla base della recentissima Colt. Rispetto a questa, a beneficiare delle maggiori dimensioni – più 30 cm in lunghezza, per un totale di 4,17 m – è soprattutto il vano bagagli, ora più accogliente e facile da sfruttare, mentre come era facilmente prevedibile la meccanica è ripresa dalla versione standard.
Un unico arco armonioso Aggiungere una nuova porzione a una vettura compatta può essere un’operazione molto rischiosa dal punto di vista stilistico, ma in Mitsubishi hanno fatto le cose per bene. Nella parte anteriore la vettura non presenta variazioni di rilievo rispetto alla versione standard già provata da Infomotori, mentre cambia naturalmente l’andamento del padiglione posteriore. A dominare la visuale laterale è l’ampio arco che parte idealmente dal paraurti anteriore per poi percorrere tutto il padiglione fino alla coda. Questa, come in altri modelli della categoria, presenta un andamento discendente che dona all’insieme un certo dinamismo.
Nell’abitacolo, invece, è possibile ottenere anche sedili anteriori profilati, creando un ambiente con un look insolitamente sportivo per una piccola MPV.
Sotto il cofano Sul fronte delle motorizzazioni, sul mercato giapponese la vettura esordisce con un 1.5 litri da 105 cavalli (in pratica lo stesso disponibile anche in Europa con 109 CV) e una versione di pari cilindrata, ma con turbocompressore e intercooler. Sviluppata dalla Ralliart, il reparto sportivo della Casa, questa unità sviluppa 147 CV – è la stessa prevista per la più sportiva Colt CZ3 a tre porte – ed è abbinata a un rinnovato cambio CVT a sei marce. La trazione può essere anteriore o integrale.
Motori brillanti quindi, ma anche ecologici, dal momento che la Casa dichiara emissioni inquinanti più contenute anche del 75% rispetto agli standard giapponesi previsti per il prossimo anno.
5 stelle in sicurezza e versatilità Sul fronte della sicurezza passiva, Mitsubishi può vantare per la propria nuova MPV ben 5 stelle nella protezione degli occupanti.
Altre importanti caratteristiche, certamente più piacevoli da sperimentare nell’uso quotidiano, riguardano lo sfruttamento del vano bagagli, grazie all’apertura motorizzata della sponda posteriore e ad un pratico sistema per ripiegare il divano posteriore all’interno del pianale, ottenendo un piano di carico ampio e perfettamente piatto.

ARTICOLI CORRELATI