Nissan Micra dCi: Test Drive

Due Diesel 1500 da 65 e 82 CV per conquistare anche gli stradisti! Prezzi da 12.700 euro.

Nissan Micra dCi: Test Drive. Napoli – a pochi mesi dal lancio, la graziosa Micra si è rivelata un successo oltre tutte le aspettative. Ora sarà in grado di soddisfare anche gli “stradisti”, ampliando la scelta dei motori con un valido turbodiesel common rail di seconda generazione, frutto della collaborazione con Renault.
Il lancio di Micra in versione diesel rientra nella strategia Nissan “diesel power”, che ha visto, da febbraio a maggio, la presentazione di motorizzazioni diesel per Almera Tino, Primera ed infine Micra.

Motore 1500 e due potenze
Micra diesel viaggerà con un motore 1500 e si potrà scegliere tra 2 differenti livelli di potenza: il 65 CV, disponibile da subito, ed uno più spinto da 82 CV, per il quale bisognerà aspettare fino a settembre.
Da segnalare che su queste versioni non sarà disponibile il cambio automatico.
Tutto il resto è come prima: il design, il comfort e la funzionalità della simpatica automobilina dallo sguardo ammiccante restano identiche a quelle già descritte per le motorizzazioni a benzina. I costi di esercizio risultano invece più contenuti, con un notevole risparmio sui consumi (4.6 l/100km) ed intervalli di manutenzione molto lunghi (ogni 30.000km).
Il motore common rail di ultima generazione assicura elasticità di marcia, silenziosità, bassi livelli di consumo e di inquinamento, grazie ad un nuovo sistema di iniezione in grado comprimere il carburante a pressioni molto più elevate di quelle dei tradizionali common rail. In questo modo la nebulizzazione del gasolio risulta migliorata permettendo una combustione ottimale che genera vantaggi in termini di contenimento dei consumi e dei livelli di inquinamento. La centralina del motore gestisce un sistema di preiniezione che consente di ridurre la rumorosità del propulsore. La stessa centralina è anche in grado di correggere la quantità di carburante iniettato, adattandola nel tempo. Questo 1.461cc dCi da 48kW assicura alla Nuova Micra una potenza analoga a quella del modello 1.0 litri a benzina, ma con una significativa riduzione nei consumi ed un aumento delle prestazioni in accelerazione grazie alla sua notevole coppia: 160Nm a soli 2.000 giri/min.
Piace soprattutto per il suo design
Vale la pena sottolineare che, a nemmeno tre mesi dal lancio si può parlare di successo oltre le aspettative, con 23.000 contratti firmati e 10.000 unità già consegnate. Con tempi di attesa fino a tre mesi… “Non vogliamo abusare, però, di questa pazienza – spiega il presidente della Nissan Italia Giuliano Musumeci Greco – per cui stiamo per inviare, a tutti quelli che hanno ordinato una Micra, una lettera che spiega nei minimi dettagli la tempistica di produzione e consegna della loro vettura”.
E’ interessante inoltre sapere che il 75% dei clienti ha scelto Micra proprio per il suo design: dietro ricorda un po’ la Ka, frontalmente presenta due fari ovoidali con la geniale “bolla” che aiuta in fase di manovra ed il profilo è assai piacevole.
Gli interni sono curati e funzionali, la plancia è ben disegnata e la strumentazione, curata quanto completa, dà il senso di solidità e durata nel tempo.
Da ricordare anche alcuni “plus” di questa mitica citycar che rendono l’abitabilità e la guida molto confortevoli. Ad esempio Micra è l’unica della categoria ad avere per l’apertura e la messa in moto la “intellingent key”, un dispositivo elettronico che è sufficiente possedere in tasca o nella borsetta per poter aprire la portiera ed accendere l’auto azionando una leva.
Molto utile anche l’”illuminazione amica”, che permette di allontanarsi di notte dalla propria auto con l’ausilio dei fari, che per alcuni minuti ancora restano accesi.
All’interno vi sono tante intelligenti soluzioni per lo spazio, primo fra tutti un vano porta oggetti lontano da occhi indiscreti, a cui si accede ribaltando il sedile. Spostando i sedili della panca posteriore è possibile aumentare il volume del il bagagliaio, ottenendo tanto spazio da poter caricare diversi bagagli (con una capienza massima di ben 371 litri).
Un utile computer di bordo visualizza fra l’altro i consumi (istantaneo, medio e totale), il chilometraggio (totale e parziale), il tempo di viaggio e la velocità media.
Su strada
Per il test drive Nissan Italia ha previsto un tratto di superstrada da Napoli fino alla penisola sorrentina, quindi ci siamo addentrati nell’incantevole scenario della costiera amalfitana; una tappa ad Amalfi, e via lungo la panoramica strada con scorci da sogno che conduce fino a Sorrento.
Il tratto di superstrada percorso con la versione da 65 cavalli ci ha fatto apprezzare le qualità del motore, le cui caratteristiche di coppia e potenza rispondono in modo più che soddisfacente alle esigenze del conducente che voglia “fare strada”. Lungo la cornice panoramica, dove per le curve abbiamo dovuto usare spesso la leva del cambio che ci ha sempre supportato egregiamente, mentre il motore ha dimostrato una buona elasticità.
Lungo il percorso abbiamo apprezzato la precisione dello sterzo (straordinario in fase di parcheggio) al pari del sistema frenante.
Sicuramente con la versione da 82 CV si potrà ottenere una maggiore accelerazione ed elasticità, a fronte di consumi praticamente identici.
I prezzi vanno da 12.700 Euro per versione tre porte da 65 CV VISIA, per arrivare ai 13.900 Euro della 82 CV allestimento TEKNA. Per la 5 porte è prevista una differenza di prezzo di 520 Euro.

ARTICOLI CORRELATI