Opel Meriva

La piccola monovolume tedesca si contende il segmento con Lancia Musa e Fiat Idea, tre vetture che coniugano modularità, consumi e dimensioni da cittadine con un grande, versatile spazio interno

Opel Meriva con il sistema FlexSpace di serie offre massima libertà: gli interni di Meriva possono essere, infatti, riconfigurati rapidamente senza dover smontare alcun sedile. Si può passare rapidamente e facilmente dall’iniziale configurazione a 5 posti a quella di una spaziosa vettura a 4 od a 3 soli posti oppure ancora ad una soluzione con 2 sedili ed un ampio vano di carico. A richiesta è inoltre possibile avere il sedile del passeggero anteriore ripiegabile in avanti.
Nella sua normale configurazione a 5 posti questa piccola monovolume a trazione anteriore ha 3 posti posteriori, ma, volendo viaggiare più comodamente, i sedili esterni possono essere spinti all’indietro: così facendo, Meriva diventa una confortevolissima vettura a 4 posti con spazio per le gambe e larghezza a livello delle spalle paragonabili a quelli di molte automobili del segmento medio. In tale configurazione, il sedile centrale viene semplicemente ribaltato in avanti. Anche in questa configurazione, che esalta il comfort della parte posteriore dell’abitacolo, c’è ancora molto spazio per i bagagli. Se poi occorre maggiore spazio per trasportare cose, le due poltroncine esterne possono essere fatte scorrere in avanti, anche separatamente ripiegate ed abbassate fino a farle scomparire nel pavimento. Con 5 sedili in uso, la capacità di carico di Opel Meriva varia – a secondo della posizione dei sedili posteriori – da 350 a 560 litri, valori molto superiori a quelli di un’automobile compatta di tipo convenzionale. Qualora poi occorresse una capacità di carico ancora superiore, Meriva si trasforma rapidamente in una specie di veicolo da trasporto con una capacità di 1.410 litri ed una superficie di carico lunga 1,70 metri. Ripiegando in avanti il sedile del passeggero anteriore, si possono trasportare al suo interno oggetti lunghi fino a 2,40 metri per una capacità di oltre 2.000 litri.

Decisamente agguerrite anche le rivali di segmento come Lancia Musa, Fiat Idea, Renault Scenic X-Mod.

In ambito motorizzazioni, l’offerta comprende quattro brillanti ed economici motori ECOTEC a benzina: un 1.400 da 90 CV (66 kW), un 1.600 da 105 CV (77 kW) con tecnologia TWINPORT, un 1.800 da 125 CV (92 kW) ed il 1.600 Turbo benzina da 180 CV (132 kW) riservato alla sportivissima versione OPC. Ci sono poi due turbodiesel common-rail ECOTEC che si segnalano anch’essi per consumi ridotti: un 1.300 da 75 CV (55 kW) con filtro DPF del particolato ed un 1.700 101 CV (74 kW). Tutti i motori di Meriva sono omologati Euro 4.

ARTICOLI CORRELATI