Porsche Cayenne by Gemballa

Scacco a Stoccarda per chi teme di passare inosservato…

Porsche Cayenne by Gemballa. Scende nuovamente in campo il “mago” del tuning su base Porsche. Questa volta però, le mani esperte di Gemballa non hanno creato l’ennesima 911 al peperoncino, ma si sono dedicate all’ultima arrivata Cayenne.
Come è spesso accaduto per i SUV delle altre Case, vedi BMW con X5 o Mercedes con la Classe M elaborata ufficialmente da AMG, anche per la “fuoristrada” di Stoccarda è venuto il momento di un sostanzioso restyling in chiave sportiva, che per il momento non ha colpito la parte motoristica, di per sé già interessante visti i 340 ed i 450CV delle versioni “base” e “Turbo”.
La proposta di Gemballa per il momento si limita a due pacchetti aerodinamici speciali, che oltre a rendere più aggressivo l’aspetto della vettura hanno il compito di aumentare il carico aerodinamico alle alte velocità, permettendo di impensierire anche nelle curve più impegnative le più leggere ed agili berline sportive.
Il primo pacchetto, il più semplice, è composto dai due paraurti dal design rinnovato. Completamente in tinta con la carrozzeria, risultano decisamente più “massicci” nelle forme e più curati nel dettaglio. Anteriormente le prese d’aria sono di dimensioni ancor più generose del modello di serie, con cinque grosse prese d’aria che migliorano il flusso d’aria destinato al raffreddamento dei bollenti spiriti del V8… Non potevano certamente mancare nuovi fari fendinebbia, caratterizzati dal bordo cromato e perfettamente integrati alle modanature in alluminio satinato disposte ai lati del paraurti stesso.
Per quanto riguarda il posteriore, anche in questo l’impressione è quella di una maggiore “presenza”. Anche qui le due modanature “risplendono” ai lati del paraurti, che centralmente ospita una presa d’aria, che ricorda quasi un estrattore d’aria in stile 24 Ore di Le Mans. Gli scarichi, come nel modello di serie, fuoriescono elegantemente dal paraurti, ma questa volta sono sdoppiati ed avvolti dal paraurti stesso. Scontata la rifinitura dei terminali cromata.
Il secondo pacchetto aerodinamico è un po’ più spinto e comprende ulteriori profili alari sia davanti che dietro, oltre ad un kit di minigonne sportive e pannelli porta, che riprendono lo stile e le modanature dei nuovi paraurti.
Aspettando una eccezionale “magia” anche a livello di propulsore, sulla scia della 911 da 650CV, ricordiamo che per chi volesse avere ulteriori informazioni sulle trasformazioni “by Gemballa” può consultare il sito web www.gemballa.com.

Tag:,
ARTICOLI CORRELATI