Porsche nuova Boxster

Si rinnova anche la “baby”

Porsche nuova Boxster. Dopo la recente 911, anche la “piccola” di casa Porsche torna all’antico, adottando i fari tondeggianti che fanno da sempre parte del DNA stilistico del marchio, e per l’occasione guadagna anche qualche cavallo in più.
Restyling leggero I nuovi fari rappresentano l’elemento più significativo di un restyling che ha lasciato invariate le linee di base della spider tedesca, coinvolgendo soltanto elementi secondari come il fascione anteriore, gli specchietti retrovisori, i finestrini (più ampi) e le prese d’aria nella zona posteriore delle fiancate, ora più grandi. Dimensioni maggiorate anche per le carreggiate e le ruote: sulla 2.7 litri sono di serie i cerchi da 17 pollici, mentre la S monta cerchi da 18 pollici.
Più cavalli e cambio a corsa corta Come anticipato, anche i propulsori sono stati oggetto di una piccola cura ricostituente, con il 2.7 litri che eroga ora 240 cv (+12), mentre la 3.2 S arriva ora a 280 cv (+20). Il quadro tecnico delle prestazioni parla per la Boxster “base” di 6,2 secondi per passare da 0 a 100 km/h e di una velocità massima di 256 km/h, mentre la S fa segnare rispettivamente 5,5 secondi e 268 km/h. Il tutto con un consumo dichiarato nel ciclo misto di 10,4 litri per 100 km.
Nella nuova Boxster il cambio è stato rivisto, pur restando a cinque marce, mentre è nuova la scatola del cambio a sei marce della versione S: in entrambi inoltre è stata accorciata la corsa, cosa che farà certamente felici gli appassionati più sportivi. Per chi predilige il comfort, invece, entrambe le versioni possono essere equipaggiate a richiesta con il Tiptronic S a cinque velocità.
Sul fronte della sicurezza, invece, è da sottolineare la migliore protezione dei passeggeri dagli impatti laterali grazie all’adozione di appositi air bag posti sulla portiera.
I prezzi per il mercato italiano sono pari a 45.182 euro per la Boxster e 53.702 euro per la Boxster S.

ARTICOLI CORRELATI