Saab nuova 9-2X

Potente aggressività integrale…

Saab 9-2X. Trazione integrale full-time di serie, motori potenti ed uno stile molto aggressivo. E’ uscita una nuova Subaru? No, quasi, perché la Saab 9-2X è il primo frutto della collaborazione tra i due marchi e nasce per soddisfare le richieste del pubblico nei confronti del segmento delle compatte premium sportive.
I primi modelli della Saab 9-2X saranno in vendita negli Stati Uniti e in Canada da luglio 2004, con anticipo rispetto ad altri concorrenti che entreranno in questo segmento.
«La Saab 9-2X è perfetta per completare la nostra offerta, afferma Peter Augustsson -Presidente e CEO di Saab-. Come i modelli Saab 9-3 lanciati di recente, è estremamente dinamica e si inserisce in una fascia di prezzo che susciterà l’interesse di nuovi e giovani clienti appassionati di auto».
Nuovo design «Tenendo conto che la nuova 9-2X vanta tutte le caratteristiche per essere un’auto particolarmente piacevole da guidare, e che ci stiamo rivolgendo a clienti giovani, è proprio nel design che abbiamo deciso di esprimere, attraverso un particolare tocco aggressivo, il carattere forte e dinamico di quest’auto, sottolinea Michael Mauer -Direttore Esecutivo al Design di Saab-».
La nuova Saab 9-2X si caratterizza attraverso alcuni particolari stilistici derivati dalle ultime nate in casa Saab e dai concept presentati negli ultimi anni, mostrando come dovrebbe essere una cinque porte versatile e divertente da guidare.
L’auto conserva il caratteristico muso arrotondato di Saab, che integra armoniosamente la calandra a tre lobi e i fari bassi dal taglio orizzontale, che abbracciano il muso terminando sulla parte anteriore del parafango.
Nella parte bassa del paraurti una pronunciata presa d’aria trasmette la dinamicità della compatta sportiva. Inoltre, sulla versione Aero, la linea essenziale del cofano viene accentuata da una presa d’aria perfettamente integrata che alimenta l’intercooler del motore sovralimentato.
Come visto sulla Saab 9-5 Aero SportWagon MY 2004, le linee orizzontali sul retro contribuiscono a definire la robustezza della 9-2X mentre la tonalità scura del pannello posteriore conferisce all’auto un tocco sportivo.
Prestazioni da…Campione del Mondo! La trazione integrale avanzata full-time e i motori a quattro cilindri contrapposti sono un’anteprima nella storia di Saab. Il fulcro dell’accordo Subaru è proprio questo. Trazione e motorizzazioni, infatti, derivano direttamente dal modello che ha recentemente permesso a Petter Solberg di vincere il Campionato del Mondo Rally, la Subaru Impreza.
La 9-2X è caratterizzata da un’elevata rigidità torsionale grazie a un sottotelaio anteriore idroformato e a longheroni laterali e montanti B appositamente studiati. Il tutto per garantire una risposta pronta e una guida estremamente fluida.
Il motore a cilindri contrapposti è ideale per la trazione integrale: permette, infatti, il montaggio della trasmissione direttamente alle sue spalle. La potenza viene trasmessa in linea retta al differenziale posteriore evitando inutili attriti e conseguenti perdite di potenza che si avrebbero nel caso in cui si utilizzasse un motore montato trasversalmente.
La configurazione contrapposta aiuta ad abbassare il baricentro dell’auto contribuendo a migliorare comportamento su strada e risposta dello sterzo; garantendo inoltre un funzionamento più equilibrato e minimizzando le vibrazioni. Grazie all’impiego d’alluminio per motore e trasmissione le masse sono adeguatamente contenute.
Il motore dell’Aero, un sovralimentato DOHC di due litri con intercooler, genera 227 CV a 6.000 giri/min e una coppia di 294 Nm a 4.000 giri/min. Il propulsore della versione 2.5 è un aspirato da 165 CV a 5.600 giri/min con una coppia massima di 225 Nm a 4.000 giri/min. Entrambi i modelli hanno di serie una trasmissione manuale a cinque rapporti e come optional una trasmissione automatica a 4 marce.
Tra le altre caratteristiche tecniche troviamo il sistema di sospensioni indipendenti, i freni a disco montati su tutte e quattro le ruote e un sistema frenante antibloccaggio (ABS) 4 canali / 4 sensori.
La forma che segue la funzione Tavole da surf, sci, attrezzi da campeggio e tanto altro ancora: nella Saab 9-2X entra davvero di tutto. Con un passo di 2.525 mm e una lunghezza complessiva di 4.460 mm, la 9-2X garantisce un’agile tenuta di strada sia in città che sulle strade sterrate. Il volume di carico è di 790 litri con lo schienale posteriore alzato e 1.744 con lo schienale abbassato.
La seduta posteriore ripiegabile e frazionabile 60/40, insieme all’ampia apertura del portellone bagagli permettono un facile sfruttamento dello spazio disponibile.
Sicurezza La gamma 9-2X è dotata di un’ampia gamma di dispositivi di sicurezza. La parte anteriore e posteriore della scocca è concepita in maniera da consentire una deformazione e un assorbimento programmato in caso d’impatto.
L’intelaiatura intorno all’abitacolo è rinforzata per resistere alla deformazione e contribuire a proteggere i passeggeri. In caso d’urto laterale le traverse della portiera e il montante B rinforzato garantiscono un adeguato assorbimento delle forze e, nello stesso tempo, un’ottima protezione ai passeggeri.
La Saab 9-2X monta cinture di sicurezza a tre punti per tutti e cinque i posti. Per aumentare ulteriormente l’efficienza di quelle anteriori, dei pretensionatori le tendono in caso d’impatto, mentre i limitatori di carico ne limitano la pressione sul corpo del passeggero.
Gli airbag anteriori del guidatore e del passeggero garantiscono una protezione supplementare negli urti frontali. Gli schienali dei sedili anteriori incorporano gli airbag laterali che proteggono il torace e la testa dei passeggeri.
Come su tutte le auto Saab, i sedili anteriori della 9-2X montano dei poggiatesta attivi che hanno l’obiettivo di ridurre il rischio di colpi di frusta in caso di tamponamento.
25.000 dollari Per molti appassionati di auto d’oltreoceano, la Saab 9-2X, grazie al suo prezzo d’ingresso al di sotto dei 25.000 dollari e alla presenza della trazione integrale, meccanismo che da un recente sondaggio risulta essere apprezzato dal 40% degli americani, rappresenterà il primo acquisto del segmento premium.

ARTICOLI CORRELATI