Subaru B11S

Aria di futuro con una Gran Utility Turismo che non passa certo inosservata!

Subaru B11S. Aria di futuro in Casa Subaru.
La Concept B11S rappresenta non solo un evoluto esercizio di stile ma, soprattutto, la materializzazione dei concetti base sui quali verranno sviluppate le prossime generazioni di vetture Subaru.
Gran Utility Turismo, così è stata definita dai vertici della Casa, per via della sua linea da coupè che camuffa elegantemente le generose dimensioni generali e le due piccole “porticine” posteriori, che sembrano quasi non esserci.
Meccanicamente parlando, la tradizione Subaru è ampiamente rispettata, con il propulsore di tipo boxer a battere sotto al cofano e la trazione integrale per trasferire la cavalleria a terra.
Design Una linea decisamente ricercata ed ispirata a concetti aeronautici, come nel caso della calandra, che richiama alla mente una turbina d’aereo.
Morbida e sinuosa nelle forme, la B11S ha una linea di cintura molto alta, studiata per esaltare il concetto di coupè e conferire all’intero corpo vettura un notevole tono di solidità e sportività. L’apertura delle porte, a ventaglio, agevola la salita e la discesa dall’abitacolo dei passeggeri posteriori che, altrimenti, avrebbero vita veramente dura vista la ridotta dimensione della porta.
Davvero massicci, i paraurti, in tinta con la carrozzeria ed “alleggeriti” da profili grigi che riprendono le minigonne sottoporta, oltre che dai fari fendinebbia e dagli aggressivi scarichi sportivi.
Notevoli le dimensioni dei cerchi in lega multirazza, ben 21″, e l’impronta a terra assicurata delle generose 275/35 davanti e 325/30 dietro…
Gli interni In netto contrasto con il bianco perlato dell’esterno, gli interni sono un inno al blu, colore ufficiale della Casa delle Pleiadi.
Un ambiente che si rivela accogliente, modulare e con spazio abbondante per quattro persone adulte. Curato nel minimo dettaglio con spirito “orientaleggiante”, il salotto della B11S offre tutti i più recenti dispositivi di car-entertainment, a partire dalle informazioni sul traffico per arrivare al sistema di navigazione satellitare GPS.
400CV, possono bastare? Che la sportività in Subaru fosse di casa non c’era dubbio ed anche questa volta i tecnici giapponesi hanno dato sfogo al loro bagaglio tecnico per proporre un propulsore potente ma allo stesso tempo sfruttabile e godibile, anche se lontani dai cordoli di una pista. Nasce con questa filosofia e con la classica architettura boxer il nuovo 6 cilindri biturbo che, oltre alla potenza “bruta”, offre ben 550Nm di coppia motrice, utilissimi per affrontare un sorpasso difficile o percorrere, senza nemmeno accorgersene, una impegnativa salita di montagna. La trazione, ovviamente, è integrale ed è comandata da un nuovo dispositivo, chiamato VTD, che controlla la ripartizione della coppia tra i due assi adattandosi alle condizioni di aderenza, partendo da una percentuale fissa di 35% davanti e 65% dietro. Il cambio è anch’esso automatico, a cinque rapporti, ed è studiato per adattarsi al meglio con l’innovativo sistema VTD.
Una Concept davvero originale, nata per fare “tendenza” e rilanciare anche sotto il profilo del design il marchio Subaru, già ampiamente apprezzato per le qualità dinamiche e prestazionali di ogni suo prodotto, dalla citycar Justy alla SUV Forseter passando per la sportivissima Impreza.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE