Toyota Avensis Verso D-4D: Test Drive

Comoda, spaziosa e parca nei consumi è l'auto ideale per il tempo libero.

Toyota Avensis Verso D-4D: Test Drive. Toyota non sbaglia un bersaglio. Il grande pubblico è infatti positivamente attratto dal “piccolo genio” della Yaris e dall’ultima nata, Corolla. Quest’ultima sta già spopolando e dando filo da torcere alla stessa VW Golf, che scotta l’attesa della nuova generazione che tarda ad arrivare. L’ Avensis Verso si propone come una nuova protagonista del segmento centrale del mercato delle monovolume ed è stata progettata per poter ospitare comodamente, come abbiamo potuto verificare, fino a sette persone. La nuova Avensis Verso si indirizza a quei consumatori che desiderano un abitacolo spazioso con ottima visibilità, massima flessibilità delle poltrone e prestigio, il tutto abbinato a un’automobile con prestazioni brillanti e consumi ridotti.
Tecnologia d’avanguardia La Avensis Verso usufruisce di una progettazione accurata con il ricorso alla più avanzata tecnologia Toyota. E’ leggera e robusta, agile e stabile ed ha una dotazione di sicurezza attiva e passiva che la pone ai vertici della categoria. Avensis Verso è disponibile con due motorizzazioni, entrambe di due litri di cilindrata: il 2.0 VVT-i (Variable Valve Timing – intelligent) a benzina e il recentissimo 2.0 D4-D turbo diesel che abbiamo testato per oltre 3.000 km. Siamo rimasti positivamente sorpresi per la comodità e la spaziosità della vettura, un po’ perplessi invece per quanto riguarda la sonorità del propulsore, che per contro si è rivelato assai parco nei consumi. La Avensis Verso spinta da un Diesel common rail vanta infatti una media di 6,5 litri/100 km nel ciclo combinato. Il motore D4-D sviluppa la potenza massima di 116 cv /85kW a 4000 giri/min, mentre la coppia massima di 250Nm è disponibile tra 1800 e 3000 giri/min. La velocità massima è 180 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 12,5 secondi, assicurando sorpassi veloci. L’altezza della vettura, se premia l’abitabilità paga però lo scotto di una maneggevolezza ed una stabilità che costringe a guidare con prudenza in caso di vento forte o su fondi con scarsa aderenza. L’impiego della migliore tecnologia ha permesso di ridurne il peso a circa 1500 kg a seconda dei modelli, segnalando che è fra i più bassi del segmento di appartenenza, senza aver ovviamente compromesso la sicurezza. Eccellenti sono le prestazioni dell’impianto frenante, come verificato durante nel test che conferma la validità degli AMS, effettuati internamente da Toyota ,che hanno dimostrato che la Avensis Verso ha distanze di arresto più ridotte rispetto a tutte le altre MPV, grazie ai dischi da 15 pollici sulle quattro ruote ed al sistema di distribuzione della forza frenante di serie.

ARTICOLI CORRELATI