Toyota Corolla Verso: Test Drive

Siviglia – Spazio, qualità e design europeo

Motori I propulsori scelti da Toyota per la nuova generazione di Corolla Verso sono tre, di cui due a benzina - 1.6 ed un 1.8 litri in grado di erogare 110 e 129 CV - ed un duemila turbodiesel da 116 CV.
I propulsori alimentati a “verde”, sono figli della stessa filosofia progettuale e non rinunciano, come la maggior parte dei propulsori Toyota, alla fasatura variabile delle 16 valvole VVT-i, al sofisticato sistema di iniezione elettronica DIS ed all’abbondante uso dell’alluminio per la costruzione degli elementi strutturali del propulsore, quali il basamento e la testata.
Il turbodiesel D-4D è basato anch’esso sull’utilizzo dell’alluminio per la costruzione del basamento e punta sulla testata a 16 valvole e sulla tecnologia di iniezione diretta del carburante common rail per trovare non solo potenza ma anche i 280 Nm di coppia massima, disponibili già a partire da 2000 giri al minuto.
Il millesei ed il duemila diesel richiedono poco più di 12.5 secondi per passare da 0 a 100 km/h, mentre il più performante milleotto ferma il cronometro a 10.8 secondi. Anche in tema di velocità massima, il 1.8 litri stacca la prestazione migliore, con 195 km/h, mentre il 1.6 ed il 2.0 a gasolio raggiungono rispettivamente 175 e 180 km/h.
I propulsori a benzina, in regola con le normative antinquinamento europee Euro4, consumano piuttosto poco: la media dichiarata dal costruttore giapponese, si aggira sui 7.5 litri/100 km per il millesei e 7.7 litri/100 km per il milleotto. Al due litri turbodiesel, invece, bastano appena 6.2 litri di gasolio per percorrere 100 km. A differenza dei propulsori a benzina, il D-4D è in regola con la normativa antinquinamento Euro3.
Su strada Se le dimensioni esterne della vettura sono estremamente compatte, non si può dire altrettanto dell’ambiente interno, che è davvero spazioso ed in grado di offrire grande ospitalità ad ognuno dei 7 passeggeri. Ovviamente, nella configurazione a sette posti non è possibile prevedere un viaggio troppo lungo, non tanto per una questione di comodità, quanto per la volumetria del bagagliaio, che cala drasticamente passando da 397 a soli 63 litri (misurati alla base del lunotto).
La forma della consolle centrale è caratterizzata da un design molto personale ed è costruita con cura da un punto di vista di assemblaggio mentre, onestamente, ci saremmo aspettati qualcosa in più in tema di materiali utilizzati per il rivestimento della plancia.
Al volante della vettura ci si sente bene: il piano di seduta è piuttosto rialzato rispetto alla media ed offre la possibilità di controllare meglio il traffico facilitando, al contempo, i parcheggi più stretti. La posizione di guida ideale si trova abbastanza facilmente, intervenendo sulle molteplici regolazioni offerte da sedile e volante.
Esattamente come per le altre “Verso”, i tecnici Toyota sono riusciti a trovare un valido compromesso tra sportività e confort nell’assetto: l’effetto barca a vela, tipico di alcune monovolume, è praticamente inesistente ma allo stesso tempo non si avverte l’esigenza di una taratura più “soft” delle sospensioni.
Il comportamento dinamico della vettura privilegia, ovviamente, la massima sicurezza. Il retrotreno, basato su uno schema tecnico piuttosto semplice, è letteralmente incollato al terreno, anche rilasciando improvvisamente il gas durante un appoggio in curva, mentre l’avantreno, in virtù di un leggerissimo sottosterzo, è molto sincero e prevedibile.
Il comportamento dei propulsori è molto valido sotto il profilo della elasticità e della silenziosità di marcia, ma qualche cavallo in più, in particolar modo per quanto concerne in propulsore turbodiesel, non avrebbe di certo guastato. Le prestazioni, in ogni caso, sono di buon livello, così come i consumi che ci sono sembrati decisamente validi ed estremamente vicini a quanto dichiarato da Toyota stessa.
Capitolo prezzi I prezzi non sono ancora stati ufficializzati, a differenza della data di lancio in concessionaria, prevista nel secondo week-end di maggio. In ogni caso un’idea ce la siamo fatta: circa da 20.000 euro per il benzina 1.6 per arrivare ai circa 24.000 euro della diesel 2.0 nella versione SOL. Estesa, nemmeno a dirlo, la garanzia: 5 anni o 170.000 Km!

Toyota Corolla Verso: Test Drive. Siviglia – La nuova Toyota Corolla Verso, recentemente svelata in occasione del Salone di Ginevra, punta su design, modularità e qualità per piacere alla sempre più ampia fascia di pubblico orientata verso il mondo delle monovolume.
Si tratta di una vettura completamente nuova, nata seguendo una filosofia concettuale, già proposta con Yaris, Corolla ed Avensis, sempre più vicina alle richieste dell’esigente mercato europeo.
Design ED2, il centro europeo di design Toyota “capitanato” da Elvio D’Aprile, ha curato lo stile esterno della nuova Corolla Verso, puntando ad offrire un’immagine solida e robusta, in particolar modo nella zona inferiore, senza dimenticare quel “pizzico” di dinamicità, che si esprime nella forma del tetto e nel taglio del terzo finestrino laterale.
La tradizionale bombatura Toyota sul cofano diventa sempre più pronunciata. La tipica forma triangolare del terzo finestrino e i fari posteriori a forma di L rovesciata esprimono l’identità stilistica Toyota.
In più, la nuova Corolla Verso integra il paraurti frontale e la griglia in un solo elemento e il cofano è spostato più indietro possibile, assicurando non solo una migliore integrazione, ma anche una migliore protezione per i pedoni.
Versatilità La nuova Corolla Verso può ospitare fino a 7 persone. In più, tutte e cinque le poltrone posteriori possono essere ripiegate, creando uno spazio di carico completamente piatto, senza la necessità di rimuovere alcuno dei sedili dall’interno della vettura.
Il sistema di chiusura “Easy-Flat” dei sedili della nuova Corolla Verso è il più semplice da azionare oggi presente sul mercato. Come se non bastasse, i sedili sono anche i più leggeri presenti nel suo segmento, e ciò rende l’operazione ancora più facile.
Il volume del vano bagagli varia da un minimo di 63 litri ad un massimo di 1563 litri, passando per la configurazione standard, a cinque posti, in grado di offrire la bellezza di 397 litri di capacità.
La qualità nei dettagli L’assemblaggio, la finitura e la qualità dei materiali utilizzati all’interno della nuova Toyota Corolla Verso sono ancora una volta un esempio della qualità che da sempre contraddistingue le vetture marchiate Toyota. Qualità dimostrata dalla stessa ricerca effettuata dal severo Automobil Club Tedesco che ha intervistato attraverso la società Automarx ben 38.000 automobilisti germanici che hanno premiato le marche giapponesi come le migliori per qualità e Toyota è risultata la regina, seguita da Subaru, Honda e Mazda.
L’interno è caratterizzato da linee geometriche e tridimensionali che assicurano al cockpit una forma ad arco ben definita. I designers hanno scelto una combinazione di finiture metalliche per accentuare il quadro strumenti centrale e sottolineare la qualità e l’aspetto high-tech.
La lista degli accessori è davvero interessante e molti di questi sono già presenti di serie sulla prestigiosa versione Sol: il cruise control, i fendinebbia, il sensore pioggia, lo specchio retrovisore elettrocromatico, gli alzacristalli elettrici ed il climatizzatore automatico.
Per gli appassionati di tecnologia, segnaliamo che il navigatore satellitare, disponibile sono in abbinamento all’allestimento Sol, può essere dotato di un rivoluzionario sistema di telecamere esterne che, proiettando l’immagine sul display del GPS, aiutano nelle operazioni di manovra e “sbirciano” prima di voi la strada nel caso in cui vi ritroviate ad affrontare uno stop o una precedenza a scarsa visibilità.
Sicurezza al vertice della categoria La nuova Corolla Verso si prende cura degli occupanti offrendo un equipaggiamento estremamente valido in tema di sicurezza, sia attiva che passiva. I sistemi ABS con EBD ed aiuto alla frenata di emergenza, ad esempio, sono di serie, così come il controllo della trazione o il controllo dinamico della stabilità. In caso di impatto, la vettura è in grado di proteggere tutti gli occupanti grazie ad una innovativa gabbia protettiva indeformabile e la bellezza di 9 airbag: oltre ai frontali, a doppio stadio, la nuova Corolla Verso offre gli airbag laterali, a tendina (anteriori e posteriori) e, prima vettura nel segmento, quello per le ginocchia del guidatore.

8 Foto

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/toyota-corolla-verso-test-drive_4714/

Vuoi tenerti aggiornato su Toyota?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

OK Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Continua
Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis