Toyota RAV4 D4-D 177CV – Long Test

Spazio, qualità e stile in un unico SUV decisamente amato dagli italiani!

Ogni comando è ben posizionato, se si eccettua il pulsante dell’hazard un po’ troppo lontano dal guidatore, e la cura riservata all’assemblaggio dei vari componenti va ben oltre il livello standard del segmento. La plancia, ad esempio, pur essendo piuttosto complessa in quanto a design, non presenta cadute di stile fastidiose, alla pari dei pannelli porta o dei sedili rivestiti in pelle.
Su strada Al volante di Toyota RAV4 si apprezza subito il posto guida da berlina. Il piano di seduta non è troppo alto, pur garantendo una buona visuale in tutte le direzioni, e la posizione di piantone e sedile si regola con facilità grazie anche ai comandi elettrici (opzionali). Discreta la voce del D4-D, che mette in mostra una buona verve nonostante un fastidioso vuoto fino ai 1.500 giri. In compenso l’allungo rimane corposo fino quasi a quota 5.000, garantendo buone riprese, sorpassi veloci e consumi contenuti se si guida in relax sfruttando gli ultimi due rapporti del cambio.
In curva si deve fare l’abitudine ad un coricamento laterale più accentuato rispetto alle vetture tradizionali. Le leggi della fisica non lasciano scampo, sebbene la rigidezza delle sospensioni aiuti non poco pur mantenendo il comfort di guida su livelli ottimi. Se c’è qualcosa che non ci è piaciuta è invece la frenata. Il comando appare spugnoso, poco modulabile, costringendo il pilota a vivaci pressioni per ottenere decelerazioni rapide. Un problema che potrebbe comunque riguardare solo l’esemplare testato: manteniamo il punto di domanda in attesa di conferma o smentita.
Quanto costa? La versione da noi provata, l’unica scelta disponibile con il motore diesel da 177 cavalli, viene proposta a 34.800 euro. Lo stesso allestimento, il Luxury, abbinato però al motore 2.2 D4-D da 136 cavalli vi permette di risparmiare 2.500 euro al momento dell’acquisto, e qualcosina pure sui costi di gestione grazie ai consumi inferiori. Da provare, se è la SUV più venduta in Italia e la più votata al premio l’Auto più bella del Web ci sarà pure un valido motivo!

ARTICOLI CORRELATI